LA FLOP 11 DE “IL CALCIO24ORE.IT

I PEGGIORI GIOCATORI RUOLO PER RUOLO DELLA SERIE A

Dopo aver stilato la top 11 passiamo alle note dolenti ovvero a quei calciatori che non hanno reso secondo le aspettative. Tra questi ci sono alcuni che sono stati condizionati da vari infortuni, altri che hanno avuto difficoltà di inserimento perché provenienti da campionati esteri, altri che non hanno retto la pressione di grandi palcoscenici, altri ancori che semplicemente non si sono rivelati forti per come si sperava.

Ecco la nostra flop 11:

Portiere: DONNARUMMA (Milan). La stagione è iniziata tra le polemiche dovute al chiacchierato rinnovo di contratto ottenuto ad una cifra esorbitante per un diciannovenne. Si è conclusa ancora peggio con due errori evidenti nella finale di coppa Italia. Deve ritrovare la serenità. Amereggiato.

Terzino destro: SANTON (Inter). A Davide non manca la tecnica e il fisico per giocare in serie A, ma San Siro ad alcuni fa tremare le gambe. Chiedere a Spalletti se farebbe ancora quel cambio nei minuti finali di Inter-Juventus. Intimorito.

Difensore centrale: HOWEDES (Juventus). Forse l’unica nota stonata in casa bianconera. Il giocatore non si discute ma già veniva da anni tormentati per vari infortuni, quest’anno stesso copione, pochissime presenze, per sua fortuna la rosa della Juve era numericamente pronta ad affrontare l’emergenza. Tormentato.

Difensore centrale: MUSACCHIO (Milan). Il nuovo acquisto del Milan nella prima parte di stagione viene travolto dalla crisi di risultati della squadra, poi con l’arrivo di Gattuso e l’adozione definitiva della difesa a 4 perde definitivamente il posto da titolare. Rimandato.

Terzino sinistro: DALBERT (Inter). Continua la maledizione dei terzini sinistri in casa nerazzurra, costo d’acquisto alto, pochissime presenze e difficoltà di adattamento al nostro campionato. Spaesato.

Attaccante esterno: BERARDI (Sassuolo). Se i neroverdi hanno rischiato addirittura di retrocedere é anche perché il loro giocatore di maggior talento anche quest’anno non ha fatto il salto di maturità. Incostante.

Centrocampista centrale: BIGLIA (Milan). Doveva essere il faro del Milan con la sua esperienza invece viene travolto da un inizio di stagione negativo della sua squadra, poi anche qualche infortunio completa una stagione al di sotto delle aspettative. Acciaccato.

Centrocampista centrale: GONALONS (Roma). Acquistato anche per dare più respiro a De Rossi, si rivela poco utile alla causa. Le volte che viene schierato titolare la manovra ne risente. Imperdonabile l’errore commesso al Camp Nou. Inutile.

Punta centrale: ANDRE’ SILVA (Milan). La giovane età è dalla sua parte, ma le premesse erano alte considerate anche l’alto costo del suo cartellino. Pochissimi gol in campionato e rilegato in panchina vista l’esplosione di Cutrone. Rattristito.

Punta centrale: DESTRO (Bologna). Il gol sbagliato a porta vuota contro la Spal racconta bene la sua stagione. Donadoni gli preferisce l’esperto Palacio o il giovane Avenatti. Non possiamo dargli torto. Bocciato.

Attaccante esterno: SCHICK (Roma). Il talento non si discute, ma rimane impietoso il paragone con Salah venduto allo stesso prezzo. Il prossimo anno ci potrà dire se siamo di fronte ad un campione o solo ad un giocatore di talento. Smarrito.

Rispondi

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: