MORATA E ICARDI A CONFRONTO.

Morata e Icardi due giovani attaccanti con in comune il fiuto del goal.

Numeri e statistiche per confrontare i due.

Morata:

Lo score di Morata in Premier League dice 31 presenze e 11 reti. Non è facile per un attaccante straniero alla prima volta in Premier imporsi nelle statistiche inglesi così prepotentemente, eppure va considerato che Morata è arrivato a Londra con il tag di top player, definizione strutturata sul prezzo del cartellino e del suo curriculum.

Alle 11 reti in Premier League si aggiungono quelle dello spagnolo in Champions League (unica rete quella al Wanda Metropolitano) e in Coppa di Lega, per un totale definitivo di 47 presenze è 15 reti. A Madrid, nell’annata scorsa, lo spagnolo ha messo assegno su un totale di 43 presenze 20 reti di cui 15 in Liga, e 3 in Champions League.


Alla Juventus le cose non erano molto buono, visto che con Allegri Morata esplose solo nella seconda parte della stagione, e a gennaio, lo spagnolo era fermo a tre gol in 26 presenze complessive. Complessivamente nella stagione 15/16 con la Juventus mise insieme 47 presenze e 12 reti: 7 in Serie A, 3 in Champions e 2 in Coppa Italia.

Icardi:

Oltre al poker di gol realizzati a Genova questanno contro la Sampdoria, Mauro Icardi ha segnato una serie di record incredibili mostrando, ancora una volta, di essere uno degli attaccanti più forti al mondo.

Infatti, il capitano dell’Inter è diventato il sesto giocatore più giovane del campionato di Serie A a raggiungere la quota dei cento gol, prima di lui soltanto Meazza, Piola, Boniperti, Borel e Altafini. Dal suo arrivo in maglia nerazzurra nel 2013, il capitano dell’Inter ha messo a segno in Serie A 93 gol, secondo soltanto ad un altro argentino, Gonzalo Higuain, primo con 110 gol, e in tutte le partite con la maglia dell’Inter ha raggiunto i 100 gol in 172 presenze.

Nel campionato di Serie A 2017/2018, Mauro Icardi ha segnato 29 gol finendo così primo insieme all’attaccante della Lazio Ciro Immobile. Dei 103 gol in campionato, 98 sono stati segnati dentro l’area di rigore, 41 sono stati segnati nei primi tempi della partita e 62 nei secondi, dove il capitano nerazzurro diventa fondamentale per l’Inter.

Delle 30 squadre incontrate in Serie A, sono soltanto 6 le squadre a non aver preso gol da Mauro Icardi e, con il poker segnato a Genova, il secondo messo a segno in carriera, è la sesta volta che il capitano dell’Inter segna tre o più gol in una sola partita, le doppiette sono invece 18.

Mauro Icardi ha poi segnato un altro record, diventando uno dei pokeristi più veloci di sempre, mettendo a segno 4 gol in 21 minuti. Davanti a lui Guaita con 4 gol in 16 minuti, Neri con 4 gol in 13 minuti, Hansen con 4 gol in 18 minuti e Aronsson con 4 gol in 21 minuti.

Fondatore del Magazine sportivo “IL CALCIO 24 ORE”  laureato in scienze motorie all’università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Rispondi

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: