Belotti punta del Torino

ESORDIO CON SORRISO PER MANCINI

Dopo 4 anni di assenza dalla nazionale Balotelli convocato per l’amichevole ripaga Mancini con un goal al 21′.

Prima partita per il neo tecnico Mancini con la nazionale italiana, avversari di turno gli arabi dell’Arabia Saudita.

Il tecnico di Jesi ha schierato la sua prima formazione italiana con un 4-3-3, modulo che dovrebbe permettere alla nazionale di avere un’identità di gioco propositiva, oltre che adatta a sfruttare al massimo i giocatori a sua disposizione.

Formazione:

A difendere i pali della nazionale ci ha pensato il giovanissimo portierone del Milan Donnarumma, la difesa a 4 è stata schierata con i due centrali anche loro del Milan, Bonucci e Romagnoli, sulle fasce hanno agito Criscito (traversa al 40′ del pt) e Zappacosta.

In mediana Mancini ha cercato di comporre un trio che potesse essere tecnico per la costruzione del gioco, allo stesso tempo essere in grado di trovare inserimenti giusti per la conclusione in porta. Il trio di mediana è stato: Florenzi, Jorginho, Pellegrini.

In attacco Mancini ha dovuto richiamare direttamente dopo quattro anni dalla Francia Mario Balotelli. Il problema ultimo della nazionale, si è visto soprattutto nello spareggio mondiale contro la Svezia era quello di trovare il goal.

Da qui l’idea di convocare Mario Balotelli e di puntare su un tridente d’attacco, con il centravanti del Nizza punta centrale supportato da due punte esterne, che in questo caso contro l’Arabia saudita erano Politano ed Insigne, quest’ultimo clamorosamente scartato da Giampiero Ventura nello spareggio mondiale contro la Svezia.

Cronaca:

Buon avvio degli azzurri che dopo alcuni tentativi sbloccano il risultato al 21′ con Mario Balotelli, che fulmina il portiere arabo con una bordata da 20 metri. Italia ancora pericolosa con Criscito che al 40′ coglie la traversa.

Nel secondo tempo l’Italia al 69′ raddoppia con “il Gallo” Belotti che sfrutta prepotentemente un corner battuto da Bonaventura. Al 72′ gli arabi accorciano con Al Shehri complice un errore di Zappacosta. Donnarumma nel finale salva il 2-1.

Nel primo tempo ho visto delle cose positive e bisogna ripartire da qui. Le difficoltà del secondo tempo sono state determinate dalla stanchezza accumulata dai miei rispetto ai sauditi che, in vista dei mondiali, sono in ritiro da tre mesi. Il goal del sauditi? No, non mi sono arrabbiato, secondo me è solo colpa della stanchezza. Loro erano più freschi di noi.

Queste le parole a fine gara del tecnico Jesino.

Fondatore del Magazine sportivo “IL CALCIO 24 ORE”  laureato in scienze motorie all’università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Rispondi

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: