IL PAGELLONE: NAPOLI – EMPOLI

Al San Paolo si è gioca la prima gara dell’undicesima giornata, finita con un ampissimo 5-1 del Napoli sull’Empoli (Insigne 9′, Mertens 38′, Caputo 58′, Mertens 64′, Milik 90′, Mertens 93′).

PAGELLA NAPOLI

Karnezis: 6. Spettatore non pagante, ma al primo tiro in porta vero e proprio dell’Empoli, subisce gol. Un po’ di più poteva fare.

Malcuit: 6,5. Spinge molto nella fase offensiva, rischiando anche di andare in gol con inserimenti alla spalle dei difensori avversari.

Maksimovic: 5,5. Il peggiore. Pian pianino migliora, ma rimangono comunque alcuni svarioni importanti, come quello sul di Caputo, dove non guarda l’avversario e lo lascia passare.

Koulibaly: 7. Tra i difensori è sicuramente il migliore e i suoi interventi diventano sempre più importanti. Sul gol di Insigne l’assist è suo, dopo aver fatto una sgroppata incredibile.

Hysaj: 6,5. Gioca nella posizione opposta alla sua, ovvero la sinistra, e se la cava più che bene senza mai subire niente sulla sua parte.

Ruiz: 6. Perde qualche pallone a centrocampo ma tatticamente rimane uno dei migliori.

Rog: 6. Pari alla prestazione di Ruiz, ma ci mette un po più di cattiveria.

Diawara: 6,5. Tra i centrocampisti il migliore, alternando giocate di altissimo livello ad errori da non professionista.

Zielinski: 6. Prestazione simile a quella di Ruiz, deve dare molto di più.

Insigne: 7,5. Gol e assist e molta fantasia. Le azioni del Napoli in un modo o nell’altro passano tutt’e da lui, rendendosi molto pericoloso.

Mertens: 9. Il migliore. Prima tripletta di questo campionato per il Belga, che davanti a questa prestazione non si può fare altro che applaudire. Prestazione coronata anche da un assist.

Sost: Callejon: 6,5 – Milik 6,5 – Allan 6.

PAGELLA EMPOLI

Provedel: 4. Cinque gol subiti e tanti errori. Nient’altro da aggiungere.

Di Lorenzo: 4,5. Ci prova, ma nulla di che. Non riesce a superare mai l’uomo e lascia la strada spianata al gol del raddoppio di Mertens.

Silvestre/Maietta: 4. I peggiori. Ai due difensori gira ancora la testa da quanto si sono mossi Mertens e Insigne. Non hanno mai capito che distanze prendere sui due nanetti partenopei.

Antonelli: 5,5. L’unico che era in grado di mandare in difficoltà la fascia destra del Napoli, arrivando più volte al cross, ma senza risultati.

Acquah: 5,5. Ci prova sempre, pressa come un matto, ma a centrocampo domina la tecnica del Napoli.

Bennacer: 5. La fantasia nei piedi c’è, ma contro il Napoli non è mai esistita.

Traorè: 5,5. Il talento classe ’00 le occasioni la crea, peccato che davanti a sé avesse un muro chiamato Koulibaly.

Krunic: 6. Come ogni partita il suo lavoro lo fa’ senza problemi, anche contro un Napoli indemoniato. L’assist sul gol di Caputo ha fatto capire che giocatore è.

Ucan: 5,5. La tecnica non manca di certo, ma come già detto in precedenza, il Napoli lo surclassa sotto tutti gli aspetti.

Caputo: 6,5. Il migliore. Nella serata di Mertens e, soprattutto, di Koulibaly, riesce comunque a fare un gol, anche grazie alla complicità di Karnezis non proprio reattivo.

Sost: Pasqual: 5,5 – La Gumina: 6 – Zajc: 5.

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: