Serie A: il Napoli supera la tempesta e batte 2-1 il Genoa

Il Napoli lotta e supera la tempesta di Marassi: il Genoa è rimontato e battuto nei minuti finali grazie al gol di Fabian Ruiz, entrato nella ripresa e giunto dopo la sospensione, e l’autogol di Biraschi. I rossoblu erano andati in vantaggio con Kouamé, al secondo centro in campionato, ma la caparbietà e la giusta fortuna hanno premiato la squadra con maggior qualità tecnica, che rimane attaccato al treno di testa.
Una nuova prestazione da grande squadra, pronta a superare qualsiasi avversità, anche atmosferica, anche quando il più in forma, cioè Insigne, non brilla appieno: ancora una volta, la panchina, in particolare la vivacità di Mertens, ha fatto la differenza. Dopo la sosta, il momento della verità tra Champions League e Serie A.
Per i liguri invece, è una sconfitta beffarda, considerando la stoica sfida odierna, ma non portata a casa nemmeno mettendola sul piano fisico: le occasioni di Piatek gridano vendetta ma dopo il 5-0 di Milano con l’Inter, c’è stato un grande balzo. Si toglierà soddisfazioni?

CRONACA
PRIMO TEMPO- Le prime battute vedono un Genoa arrembante, ma ben contenuto dal 4-4-2 partenopeo: è di Piatek la prima occasione, mentre Insigne fa tremare il palo, con il primo squillo partenopeo. Il Napoli ha un buon ritmo, ma il contropiede di casa è pericoloso: Koulibaly, come sempre, ferma tutto.
Al 17′ gli ospiti si fanno vivi con Zielinsiki, ma la rivelazione Romero, salva il risultato: dal nulla però, Romulo crossa meravigliosamente, Hysaj si fa sovrastare da Kouamé e il Napoli torna a subire gol. Il vantaggio rossoblu mette in crisi il centrocampo avversario, che incappa in una serie di errori banali: ciononostante, Callejon ha la palla del pareggio, abilmente sferrata da Radu. Milik impegna per la prima volta il rumeno a 10′ dalla fine, ma tra errori e un campo inzuppato di pioggia, termina il primo tempo 1-0 per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO- Ancelotti prova subito a correre ai ripari con gli ingressi di Fabian Ruiz e Mertens: il belga dà vita all’attacco ma la manovra è sempre prevedibile e piuttosto lenta. Il classe ’87 è il più pericoloso ma lo è ancor di più il tempo: inaccessibile il campo, al 60′ viene sospesa la gara per pioggia forte. Dal nulla, al ritorno in campo, Fabian Ruiz riceve e piazza il pareggio, che dà inizio ad un nuovo match. Insigne ci prova su punizione, ma invano: si gioca poco o nulla, e la partita ne risente, in particolare il Napoli. Biraschi mette dentro il pallone nella porta sbagliata, ma un fallo di Albiol mette tutto in discussione. A poco dalla fine, i partenopei vanno avanti 2-1. Dopo 4′ di recupero, il Napoli vince nella tempesta di Genova

FORMAZIONI
GENOA (3-5-2):
Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Lazovic, Bessa, Hiljemark (Dal 78′ L. Mazzitelli), Veloso (dal 58′ Omeonga) , Romulo (Dal 88′ G. Pandev); Kouamé, Piatek All. Ivan Juric

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj (Dal 81′ K. Malcuit), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski (Dal 46′ F.Ruiz); Insigne, Milik (Dal 46′ D. Mertens) All. Carlo Ancelotti

Seguono aggiornamenti a breve

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: