IL PAGELLONE: MILAN – PARMA

Alle ore 12.30 è andato in scena il match tra Milan e Parma, con i tre punti che vanno di merito ai rossoneri, che col risultato di 2-1 (Inglese, Cutrone, Kessie) si porta al quarto posto, aspettando la sfida tra Chievo e Lazio.

Pagellone Milan

Donnarumma: 6. Sul gol non può fare niente, mentre per il resto della partita è come se fosse uno spettatore non pagante.

Calabria: 6. Sfortunatamente dalla sua parte si trova un Gervinho in formissima prima e un Biabiany che vuole trovare il posto da titolare fisso, ma con la giusta attenzione riesce a limitare i danni.

Abate: 7. Per emergenza viene schierato come difensore centrale nella difesa a quattro, e quasi incredibilmente, sorprende tutti con una gran prestazione.

Zapata: 6,5. Ha il dovere di seguire Inglese e fermarlo, cosa che gli riesce per tutti i 90 minuti.

Rodriguez: 6. È ormai una certezza. Gestisce i palloni con una calma olimpica e gioca composto.

Kessiè: 7. Il rigore che ha segnato è valso tre punti per il Milan per inseguire Inter e Napoli. A centrocampo con Bakayoko forma una vera e propria diga.

Josè Mauri: 6. Dopo l’ottimo ingresso in Europa League che ha svoltato la partita, Gattuso lo riconferma e lo lancia titolare contro la sua ex squadra, e lui non delude: si limita al compitino e esegue quello che chiede il mister.

Bakayoko: 7,5. Si conferma ormai da 4 partite a questa parte il migliore in campo, con prestazioni sia a livello fisico che a livello tecnico quasi impeccabili. Ad ogni intervento prende la standing ovation.

Suso: 6. Oggi è più spento del solito, ma i palloni dalla sua parte arrivano sempre.

Calhanoglu: 5,5. Il turco si sta riprendendo piano piano, ma per rivedere il giocatore dello scorso anno bisogna aspettare ancora un po.

Cutrone: 7,5. Ha il dente avvelenato e si vede. Combatte su ogni pallone e corre fino al 96′. Guadagna un calcio di rigore e sigla con un gran gol il pareggio.

Pagellone Parma

Sepe: 6. Sui gol non può fare niente, mentre per il resto della partita lo si vede poche volte.

Bastoni: 4,5. Regala il rigore al Milan, poi realizzato da Kessiè. Cutrone lo lascia sempre sul posto, senza mai provare a fermarlo.

Bruno Alves/Gagliolo/Iacoponi: 6. Quasi incredibilmente fanno tutti una prestazione uguale: qualche sbavatura ogni tanto ma in difesa più che ottimi.

Barillà: 5,5. Sbaglia sempre all’ultimo passaggio, ovvero quello più importante, ma fa comunque una partita di qualità.

Biabiany: 6,5. Punta sempre Ricardo Rodriguez saltando parecchia volta. Si propone sempre e cerca di tornare in condizione.

Grassi: 5. Perfetto negli inserimenti, male nella realizzazione: sbaglia due gol quasi fatti.

Scozzarella: 6. I suoi piedi sono fatati e si nota facendo l’assist (da fermo) per il gol di Inglese. In fase difensivo perdere troppi palloni e risulta distratto.

Gervinho: 5. Ricaduta su un dolore che aveva già, costringendolo quindi a giocare poco sulla velocità. Non riesce mai a sfondare e rimane sempre troppo poco lucido.

Inglese: 7. Il suo rendimento è uno dei migliori e quando deve combattere ce la mette tutta, recuperando palloni e guadagnando falli. Il gol è come se fosse la ciliegina sulla torta.

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: