Napoli's Arkadiusz Milik in action during the Italian Serie A soccer match SSC Napoli vs AC Chievo Verona at the San Paolo stadium in Naples, 25 november 2018 ANSA / CESARE ABBATE

Serie A: il Napoli espugna Bergamo 2-1 e tiene vivo il campionato

Il Napoli espugna lo Stadio Atleti Azzurri d’Italia grazie alle reti di Fabian Ruiz e del neo entrato Milik dopo il momentaneo pareggio dell’ex Duvan Zapata, migliore in campo, lottando su ogni pallone anche per far salire i suoi. Un pareggio forse sarebbe stato il giusto risultato, considerando l’equilibrio di tutto il match, ma la maggior qualità e tenacia hanno avuto la meglio. Esce sconfitta la Dea, che dunque perde l’occasione di risalire in zona Europa e rispondere alle critiche: fortunatamente, non ci sono stati problemi di ordine pubblico.
Il Napoli vincendo torna a -8: vincere con il Frosinone sarà obbligatorio, soprattutto considerando lo scontro Juventus-Inter. Il campionato è ancora aperto.

CRONACA
PRIMO TEMPO-
 Pronti, via: Insigne scappa via, passaggio panoramico e Fabian Ruiz deve solo appoggiare per l’immediato 1-0. Le prime fasi del match, nonostante una partenza ad handicap, vedono la Dea arrembante con uno Zapata combattente in grande spolvero, ma è ancora lo spagnolo ad avere l’occasione clamorosa: da solo, sbaglia clamorosamente tirando su Berisha. La partita è equilibrata, ma il #24 fa tremare il palo in fuorigioco: il colombiano dell’Atalanta chiama all’attenti Ospina. Rigoni corre come un dannato sulla destra ma spesso sono gli azzurri ad avvicinarsi al gol: Insigne prova il pallonetto ma si fa male, facendo tremare la panchina partenopea: il primo tempo si conclude 1-0 per gli ospiti.

SECONDO TEMPO- L’Atalanta domina per i primi 10′ con l’ex di giornata migliore in campo: infatti, Zapata segna a distanza ravvicinata e piazza il meritato pareggio considerando gli errori del Napoli. I ritmi sono alti e gli animi si scaldano, con tanto possesso e poca concentrazione ed efficacia, come sui corner non sfruttati dalla squadra di Ancelotti. Nonostante ciò, dal nulla, grazie ad un imperioso Koulibaly a tenere in piedi la baracca, Milik, appena entrato, piazza la zampata del 2-1.

FORMAZIONI
ATALANTA-
(3-4-1-2): Berisha; Mancini (Dal 89′ Tumminiello), Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Rigoni (Dal 71′ Valzania) ; Gomez, Zapata. All. G. Gasperini

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic (Dal 77′ Hysaj), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Fabian Ruiz (Dal 77′ Zielinski); Insigne, Mertens (Dal 82′ Milik). All. C. Ancelotti

Seguono aggiornamenti a breve

 

Giornalista sognatore che ama lo sport, dal tennis al calcio, passando per i motori: scrivere per la Storia

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: