River – Boca 3-1: .Comunque è andata e’ stato un insucesso.

Oggi si è giocato il ritorno della finale di Coppa Libertadores, che era stata rinviata per motivi di ordine pubblico, e decisa di giocare in un altra nazione.

Ma è giusto prima di procedere al racconto tecnico della finale, farvi un resoconto di quello che accadde in quel famoso sabato allo stadio Monumental di Buenos Aires.

Quando erano le 19:30 ora locale il bus che trasportava il Boca, fece il suo ingresso al Monumental, e non ricevette una bella accoglienza. Il cosidetto bus venne preso di mira dai tifosi del River, che fanno partire un lancio di ogni tipo di oggetti, comprese le fiale di gas lacrimogeni. Nel giro di pochi minuti si scatena un vero e proprio inferno, con il pulman del Boca che si ritrova con i vetri sfondati e tre dei suoi giocatori colpiti dai gas lacrimogeni con gravi ferite agli occhi. Tra questi il capitano Perez che viene trasportato immediatamente all’ospedale, per ricevere le dovute cure, e si ritrova con una grave ferita all’occhio a rischio di perdita di esso.

E’ una finale che comincia nel peggiore dei modi, perché oltre al capitano e altri due giocatori feriti, tutta la rosa del Boca si sente male e vomita, e i giocatori sono talmente shockati che non vogliono giocare la partita.

Il Conmebol e il presidente della Fifa infischiandosene delle proteste e dei reclami dei giocatori, con la minaccia di squalifica il Boca, intimano ai giocatori di giocare la partita, e posticipano il calcio di inizio di due ore prima, e dopo di tre.

Alla fine però prevale il buon senso, anche grazie al tecnico del River Gallardo, che interviene a favore degli avversari, e riesce a convincere i dirigenti della Federazione e Infantino a rinviare il match.

Il match viene prima rinviato al giorno dopo è dopo anota viene deciso per motivi di ordine pubblico di giocarlo in campo neutro al Santiago Bernabeu di Madrid. Una decisione che ha lasciato l’ amaro in bocca ai dirigenti del  Boca che speravano nell’assegnazione del titolo a tavolino, con la Conmebol che si è solo limitata a punire il River con la chiusura del Monumental per due giornate.

Sul campo tutto il mondo sperava nella vittoria del Boca, vincitore morale di questa coppa. Ma invece il destino è stato beffardo con gli Xeniezes, che hanno perso la partita per 3-1; dopo essere andati in vantaggio con Benedetto, il River pareggia con l’ex genoano Lucas Pratto che manda le squadre ai supplementari. Durante i supplementari due gol di Quintero e Martinez completano la rimonta del River che completa la rimonta e si aggiudica la Coppa Libertadores. Una vittoria che serve solo alle statistiche.

Una finale che avrebbe merirato un finale diverso.

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: