Manchester City – Rotherham: il nostro inviato a Manchester nel mondo dei Citizens.

In occasione della partita di FA Cup tra Manchester City e Rotherham, siamo stati a Manchester alla scoperta del mondo dei “Citizens”.

Citizens e’ il sopranome che viene dato ai giocatori, per distinguerli dall’altro club di Manchester (lo United), mentre i tifosi si fanno chiamare invece “Bluman”, perche’ é una parola che unisce le iniziali della parola manchester ai colori blu della squadra.

Il nostro viaggio comincia nel quartiere residenziale di Burnage, dalle parti del vecchio stadio il Maine Road, che e’stato lo stadio che per circa 80 anni dove i Citizens hanno giocato, prima di trasferirsi al nuovo impianto chiamato “Ethiad”, perche’ e’ la compagnia degli attuali propietari della squadra. Del vecchio stadio non e’ rimasto nulla, perche’ e’ stato demolito, una volta terminato il nuovo, e oggi sulle ceneri del vecchio impianto sono stati costruiti degli appartamenti.

 (come appare Maine Road oggi)

 (come era Maine Road prima di essere abbattuto)

Ma Maine Road non e’ solo stata la casa del Manchester City, ma a Burnage nacquero gli Oasis, la famosa rock band inglese, formata dai fratelli Liam e Noel Gallagher, che sono conosciuti anche per essere degli sfegatati tifosi del City. Loro son tifosida quando erano dei ragazzini, e a quei tempi essere del City, significava convivere con lo strapotere dell’altra squadra di Manchester. I fratelli Gallagher hanno alle spalle anche un passato di Hooligans per aver fatto parte della Maine Laine Crew (il gruppo hooligans dei citizens).

Ma la loro grande passione e’ la musica e quando si affermano come band, i loro successi si incrociano nella stessa strada della squadra. Infatti la stagione 94-95, coincide con l’uscita del loro primo singolo “Supersonic”, che sara’ un successo mondiale, tantoche la maglia di quella stagione che usano nel video, avra’ molteplici richieste addirittura dal Giappone. Ma al giorno d’oggi le statistiche di vendita di maglie da calcio vintage (un hobby molto diffuso oltremanica), ci dicono che la maglia con lo sponsor “Brother”, risulta essere la piu’ venduta.

Sono molti gli aneddoti che legano la band con il City (la maglia di Rodney Marsh sulla copertina di Defintely Maybe, il video di The Masterplan che viene girato con le immagini di Manchester City – Newcastle, che e’ stata la prima partita che i fratelli Gallagher hanno visto dal vivo.), un associazione riconosciuta da sempre. Ogni volta che vediamo una partita del City pensiamo automaticamente a una canzone degli Oasis.

Infatti in giro per la citta’ dutante la partita del City, capita quasi in ogni angolo di sentire la voce dei fratelli Gallagher,  sopratutto da ragazzini che non si son fatti influenzare dalle nuove mode musicali e cantano le canzoni dei loro idoli locali.

Dal 2008 il City cambio’ proprieta’ e venne rilevata dai propietari della Ethiad, che stravolsero completamente la tradizione del club, costruendo un nuovo stadio dall’altra parte di Manchester, e hanno portato il City a essere un top club a livello nazionale e europeo, e a vincere la Premier dopo l’unico successo degli anni 70 quando i Citizens erano allenati da Joe Mercer.

Un cambio radicale che da eterni secondi li ha portati a lottare con i cugini per la Premier e la Champions League, facendo aumentare l’interesse per il derby di Manchester.

Dopo aver visitato la vecchia area del City ci siamo recati nell’attuale quartiere dove sorge il nuovo stadio, il cosidetto Ethiad Village, un villaggio totalmente dedicato alla squadra, con lo Stadio, lo store ufficiale, e piu in la i campi di allenamento e delle giovanili.

Ieri e’ stata di scena la partita di FA Cup contro il Rotherham, una squadra di prima divisione venuta a Manchester nella speranza di fare il colpaccio, e ergersi a Giant Killer. Ma e’ un City in grande forma che strapazza i suoi avversari con il risultato di 7-0.

Una partita ricca gi gol e di occasioni che i Citizens hanno vinto, grazie alle reti di Sterling , Foden (al debutto ufficiale con il City), un autorete di Ayaji, Gabriel Jesus, Mahrez, Otamendi e Sane’. City che cosi passa alla fase successiva della FA Cup.

Al fischio finale tutto lo stadio ha intonato a gran voce la canzone degli Oasis “Wonderwall”, prorpio per tributare la band di cui abbiamo parlato poco fa, e di come sia stata fondamentale per far conoscere la squadra al mondo.

Ultimi risultati

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Classifica Serie A

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.

Prossimi incontri

The latest football information here. Now fetching info from the soccer data source.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: