Raffaella Iuliano: “Juve-Napoli? Nessuno è disposto a perdere punti. Si può anche vincere”

Calcio24ore ha raggiunto la collega – giornalista Raffaella Iuliano; figlia dello storico, e mai dimenticato, capo ufficio stampa del Calcio Napoli, Carlo Iuliano. A lui, simbolo indelebile della società partenopea, è stata intitolata la tribuna stampa dello stadio San Paolo.

Raffaella, oltre a parlare dell’inizio di campionato del Napoli di Ancelotti; ha espresso alcune considerazioni sul prossimo impegno contro la Juve e sull’affascinante sfida di Champions League con il Liverpool.

“Credo che Ancelotti non abbia bisogno di rivincite, è un allenatore che non deve dimostrare nulla a nessuno ma soltanto lavorare serenamente. Il suo arrivo a Napoli ha rappresentato certamente un passo avanti per la società azzurra. Sono felice che molti tifosi lo abbiano capito – continua Raffaella – e mi auguro che non cambino idea davanti alle prime difficoltà. Fin dal primo giorno in cui ha messo piede a Napoli, Ancelotti ci ha tenuto a sottolineare che per lui i moduli non esistono. È un allenatore che riesce a plasmare la sua squadra a seconda dell’avversario e non ha paura di testare nuovi equilibri in campo a seconda del bisogno”.

Chi ne sta traendo particolare beneficio è Insigne: “Lorenzo ha ritrovato più facilmente il gol perché deve fare meno lavoro di copertura. Fino a quando la sua fascia sarà ben coperta, potremmo andare avanti serenamente”.

Anche Malcuit ha destato un’ottima impressione: “Credo che qualsiasi giudizio sia prematuro relativamente a un calciatore che abbiamo visto una sola volta in campo. Ma di certo ho trovato ingiuste le critiche preventive che si sono scatenate al suo arrivo. Io sono molto fiduciosa”.

Domani, intanto, c’è il tanto atteso big match con la Juve, ma occhio anche alla sfida di Champions contro il Liverpool: “ Mi aspetto una gara studiata metro per metro tra due avversari che non sono disposti a perdere punti, dal momento che questo scontro diretto conta molto per entrambe le compagini. Ma credo che il Napoli, se riesce a tenere alta la concentrazione per tutti 90 minuti, può riuscire a portare a casa anche una vittoria. In ogni caso è presto per le previsioni future, il campionato è iniziato da troppo poco tempo”.

“Contro il Liverpool sarebbe assurdo pensare di aver perso prima ancora di giocare. Le gare di Champions hanno storia a sé. Si tratta di un avversario molto complicato, ma nulla è già deciso. L’Inter – conclude la collega – è certamente una squadra che punterà ai primi posti della classifica. Ma il Napoli deve pensare soltanto a sè stesso, perchè pensare troppo agli avversari può essere deleterio. E sono certa che Ancelotti in questo sia un grande maestro”.

Claudio Donato

Informazioni su Claudio Donato 44 Articoli
Claudio Donato, giornalista-pubblicista