Argentina – Islanda 1-1: Fingbogasson risponde ad Aguero. Messi sbaglia un rigore.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Mezzo passo falso della nazionale argentina che non riesce a battere l’Islanda nel suo primo match del mondiale russo.

Non comincia nel migliore dei modi il mondiale dell’Argentina, che viene fermata dall’Islanda, nella prima partita del girone eliminatorio al mondiale di Russia. L’Albiceleste impatta nel muro difensivo imposto dai nordici, capaci di fermare una delle nazionali acreditate alla vittoria finale del campionato mondiale.

Argentina che inizia bene la partita mettendo pressione alla retroguardia islandese, anche se e’ l’ Islanda ad avere la prima grossa occasione della partita con Bjarnason che va vicino al gol, con un tiro potente da fuori area che finisce di poco fuori della porta difesa da Caballero. Dall’altro lato ci prova Tagliafico con un colpo di testa che termina di poco fuori. Al 19′ l’Argentina passa in vantaggio grazie ad un gol di Aguero, che raccoglie un pallone vagante in area, e infila la palla all’incrocio dei pali. E’ un gol che sblocca l’Argentina che un minuto dopo ha la chance di raddoppiare con Lionel Messi, ma il suo tiro viene fermato dal portiere Islandese. E’ nel momento migliore dell’Argentina che l’Islanda trova il pareggio con Finnbogasson che aprofitta di un rimpallo in area e mette la palla alle spalle di Caballero. Il primo tempo termina senza particolari occasioni, nonostante un dominio territoriale dell’Argentina ben controllato dalla difesa islandese.

Il secondo tempo vede un Argentina che parte forte alla ricerca del gol del vantaggio; e’ di Aguero la prima occasione, ma il suo tiro viene respinto da un difensore islandese in recupero su di lui. Il “Kun” ci riprova dopo con un altro tiro ma la sua conclusione termina di poco fuori.

Al 67′ l’Argentina ha l’occasione d’oro per riportarsi in vantaggio con un rigore concesso per fallo di Magnusson. Messi si incarica della massima punizione, ma il suo tiro e’ debole e Hallsorsson para con facilita’.

Nonostante il rigore fallito l’Argentina non si arrende e mette pressione alla difesa Islandese, che pero’ appare lucida e attenta e concede poche occasioni ai sudamericani. Nel finale l’Argentina ha due grosse palle gol con Messi e Pavon, ma in entrambi i casi il portiere Hallsorsson para senza grossi problemi.

Termina cosi’ la partita, che ha visto l’Argentina dominare ma senza concretizzare, con un Messi al di sotto delle sue potenzialita’ tecniche, che ha sbagliato un rigore che avrebbe regalato un cammino piu’ tranquillo, la “pulce” e’ apparsa sottotono e poco concreta. Dall’altro lato l’Islanda conferma le buone qualita’ messe in mostra al precedente europeo e guadagna un punto prezioso.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.