Con la partita di stanotte tra  Arsenal – Real Madrid si e’ conclusa la International Cup. I Gunners hanno perso solo ai rigori, dopo che nei tempi regolamentari hanno tenuto testa ai piu’ quotati avversari.

Gunners che passano in vantaggio dopo pochi minuti, grazie a un rigore concesso per un fallo di mano di Nacho. Lacazette si incarica della massima punizione e con un colpo da flipper, con la palla che sbatte in entrambi i pali prima di infilarsi in rete, beffa Navas e segna il gol dell’1-0.

Gunners che raddoppiano con una combinazione della coppia d’ attacco Lacazette – Aubameyang con il francese che con un colpo di tacco beffa la difesa dei galacticos, e lancia Aubameyang che a tu per tu con Navas lo fredda dopo averlo dribblato.

Nel primo tempo uno scontro tra Papasthopulos e Modric, causa un’ingiusta espulsione del greco, che dalle immagini tocca prima il pallone e dopo il giocatore. Ci e’ sembrata una decisione assurda e troppo fiscale, dato il torneo amichevole.

Il Real trova il gol del 2-1 al 57′ con Bale che appoggia in porta un rimbalzo in area causato da uno scontro tra Assensio e Martinez (l’arbitro avrebbe potuto fischiare la carica sul portiere).

Due minuti dopo il Real trova il pareggio grazie a Assensio che raccoglie un passaggio di Marcelo, e tira una bomba dal limite dell’area con Martinez che si oppone ma non riesce a trattenere.

I Gunners vanno anche vicini al gol del 3-2, prima con Kolasinac, che si vede respingere il suo tiro sulla linea, e dopo con Nketiah che salta di testa a deviare un cross, ma il suo tiro termina di poco a lato.

Visto il pareggio si va ai rigori dove vince il Real Madrid, per l’Arsenal decisivi gli errori di Xhaka, Monreal e del giovane Burton.

Gunners che in questa tournee estiva si stanno mostrando in buona forma, e l’arrivo dei giusti rinforzi tanto richiesti e urlati dai tifosi, potranno rendere i Gunners competitivi per la prossima stagione di Premier League.