Bonucci-Higuain-Caldara: facciamo due conti

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

UN MAXI AFFARE CHE SANCISCE UNA NUOVA ALLEANZA

Mattia Caldara è stato acquistato nel gennaio 2017 per 15M + 4M di bonus (maturati durante il prestito di 18 mesi all’Atalanta) + 6M di ulteriori bonus (che avrebbero dovuto maturare durante la sua permanenza alla Juventus).

Escludendo i secondi 6M, quindi, Caldara è costato 19M: ad oggi l’investimento è stato ammortato per 1,5 anni su un totale di 5, pertanto il carico residuo a bilancio del giocatore ammonta a 13.3M; vien da sè che la sua cessione a 40M al Milan andrà a generare una plusvalenza pari a 26.7M. Nel computo generale, però, non si può ignorare il fatto che la Juventus sostituisce a bilancio un giocatore da 1.5M a stagione con uno da 5.5M (tale sarebbe la quota cui Bonucci sarebbe disposto a scendere pur di tornare a Torino.

Per contro, il Milan ha acquistato lo stesso Bonucci esattamente 12 mesi fa per 42M; l’investimento è stato ammortato per 1 anno su 5, lasciando a bilancio un carico residuo di 33.6M; la sua cessione alla Juventus per 40M genera, quindi, una plusvalenza pari a 6.4M. Anche in questo caso, va ricordato che il Milan toglie dai propri libri contabili un giocatore da 8M a stagione e lo sostituisce con uno da 2M (tale dovrebbe essere il “ritocco” garantito a Caldara per il passaggio ai rossoneri), risparmiando 6M da girare sul conto corrente di Gonzalo Higuain  (5.5M per i prossimi 4 anni, per un totale di 22M totali, contro i 22.5 che avrebbe percepito nei restanti 3 anni di contratto a Torino).

Per chiudere il cerchio, il Pipita si trasferirebbe a Milano con la formula del prestito oneroso (molto oneroso, si parla di 15-18M) con DIRITTO di riscatto fissato a 40M: in questo modo la Juventus risparmierebbe i 7.5M di ingaggio dell’argentino, mancontinuerebbe a tenere a bilancio la quota di ammortamento (18M, compensati grosso modo dal prestito oneroso); tra 12 mesi, in caso di riscatto rossonero, riceverebbe ulteriori 40M, coi quali giustificherebbe il carico residuo di 36M (durante quest’anno in prestito al Milan l’ammortamento residuo calerebbe di un’ulteriore quota da 18M) e metterebbe a segno una piccola plusvalenza da 4M.

Senza volersi addentrare in valutazioni di tipo tecnico (non in questa sede) e concentrandosi esclusivamente sull’aspetto finanziario della maxi-operazione, non si può negare che si tratti della più classica WIN-WIN SITUATION: con la cessione di Caldara la Juventus riesce a creare praticamente dal nulla quasi 30M di plusvalenza, a cui si aggiungono (in prospettiva) i 4M di Higuain; naturalmente i tifosi bianconeri avrebbero preferito una cessione a titolo definitivo per il Pipita, subito e all’estero, ma se Marotta e Paratici si “accontentano” di questa soluzione, evidentemente non c’è tutta questa fila urlante di altre squadre con l’assegno in mano per l’argentino…

Il Milan riesce a liberare spazio a bilancio per potersi permettere il bomber che gli mancava e sostituisce Bonucci con uno dei migliori giovani nel panorama nazionale, andando a creare un blocco italiano e di grande prospettiva nel reparto arretrato (Donnarumma, Conti, Caldara, Romagnoli).

La Juventus sostituisce un giovane di prospettiva con aspettative minime di titolarità con un giocatore di grande esperienza e carisma (a prescindere dall’aspetto puramente tecnico-tattico), pronto subito e non da aspettare, e riesce a liberarsi di un ingaggio già enorme di suo, ma divenuto un lusso insostenibile dopo l‘ingaggio di CR7

Infine, i giocatori: Caldara va a giocare titolare fisso (cosa che alla Juve non sarebbe successa), Higuain torna ad essere centrale nel progetto tattico della sua squadra (cosa che alla Juve non sarebbe più successa) e Bonucci torna, col capo cosparso di cenere, dove è diventato Bonucci (tagliandosi lo stipendio, ma con enormi chance di concretizzare i ricchi bonus, tanto a livello nazionale, quanto internazionale: cosa al Milan molto difficilmente sarebbe successa).

Vista così, è una situazione che avvantaggia tutti gli attori in scena e che sancisce di nuovo una nuova alleanza tra Juve e Milan che portò tanti successi a cavallo degli anni 90. Gli avversari sono avvisati!

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.