Il nostro viaggio da inviati in Inghilterra, ieri ha fatto capolino per la terza volta a Kingsmeadow per assistere alla partita tra Chelsea  e Aston Villa, una partita valevole per la Conti Cup, una delle due coppe del calcio femminile che si giocano in Inghilterra.

Una partita giocata nello stadio di Kingsmeadow che ospita anche le partite del Wimbledon.

Il Chelsea che attualmente occupa la terza posizione nel campionato femminile affronta la capolista della Championship, l’Aston Villa.

Davanti a una discreta cornice di pubblico, il calcio femminile e’ molto popolare in Inghilterra, le due squadre hanno dato vita a una partita intensa, dove sono prevalse di piu’ le qualita’ della rosa del Chelsea, che annovera anche alcune atlete internazionali come la capitana della nazionale inglese Bright, e le due attaccanti Kirby e England, e il talentino scozzese Erin Cuthbert di cui abbiamo gia parlato.

Il primo tempo e’ stata di completa marca blues, con le ragazze del Chelsea che sono andate vicino al gol in diverse occasioni, ma la bravura del portiere dell’Aston Villa Kosinska, e la poca precisione delle avanti del Chelsea ha tenuto il risultato inchiodato sullo 0-0. Clamorosa anche una traversa colpita da England a botta sicura.

Ma il gran lavoro del Chelsea trova i suoi risultati nel secondo tempo, quando al 55′ Erikson porta in vantaggio le Blues; Blues che raddoppiano all’81’ con Ji e sembrano aver messo in ghiaccio la partita, se non fosse che l’Aston Villa a sorpresa acccorcia le distanze con la neo-entrata Welsh che batte Berger, e riapre la partita.

Gli ultimi minuti sono intensi, con l’Aston Villa che si butta in avanti alla ricerca del pareggio, e il Chelsea che si difende e riparte in contropiede. Ed e’ da uno di questi contropiedi che arriva il gol della sicurezza, che viene realizzato da Murphy al 91′.

Un gol che regala il passaggio del turno alle Blues, che si qualificano per la semifinale della Conti Cup.