Champions League: L’Inghilterra cala il poker.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Oltre alla partita del Manchester City contro l’Atalanta, e del Chelsea contro l’Ayax, di cui abbiamo gia’ parlato nei precedenti articoli, in questa due giorni di Champions League, hanno anche giocato il Tottenham che ha affrontato la Stella Rossa, e il Liverpool che ha affrontato il Genk.

Abbiamo gia’ detto delle vittorie di City e Chelsea, alle quali aggiungiamo anche le due delle altre due squadre inglesi, che completano il Poker.

I ragazzi di Pochettino escono dalla crisi di risultati in campionato, battendo la Stella Rossa con il risultato di 5-0. Una pratica gia’ chiusa nel primo tempo, grazie alla reti di Kane e alla doppietta del coreano Son, che viene blindata nel secondo grazie alle reti di Lamela e Kane (che come il suo collega di attacco Son, firma la sua doppietta personale). Una vittoria che rialza il morale della truppa di Pochettino, apparso a terra dopo gli ultimi risultati.

Il Liverpool dopo il pareggio all’ultimo respiro contro il Manchester United, in coppa passeggia e batte il Genk per 4-1. I Reds passano in vantaggio dopo appena due minuti grazie a Oxlade-Chamberlain che da venti metri infila un tiro potente nell’angolino sinistro della porta belga.

L’attaccante esterno ex Arsenal segna anche nel secondo tempo, con un tiro al volo da fuori area che si infila sotto la traversa.

I Reds dilagano con una doppietta del solito Salah, e chiude il tabellino il gol della bandiera del Genk segnato da Odei.

Un turno che ci fa capire come le inglesi, siano sempre avanti nella preparazione e nella corsa rispetto ad altre realta’ piu’ consolidate in Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.