La seconda giornata di Champions mette di fronte i campioni in carica del Liverpool contro gli austriaci del Salisburgo.

Un mercoledì sera pieno di emozioni al cardiopalma ad Anfield, con continui capovolgimento di fronte.

Entrambe le squadre hanno dato vita a una partita intensa, con il risultato che e’ stato in bilico fino all’ultimo momento.

Il Liverpool a metà del primo tempo era andato in vantaggio di tre gol, grazie alle marcature di Mane’, Robertson e Salah, che aveva fatto pensare a un ennesima passeggiata nel prato casalingo.

Ma alla fine del primo tempo ecco il Salisburgo che accorcia le distanze, grazie a un gol di Hee Chan Hwang che riapre clamorosamente la partita.

E nel secondo temio gli austriaci clamorosamente trovano due gol nel giro di quattro minuti, con i quali raggiungono un clamoroso pareggio. Infatti le reti di Minamuno e Haland fanno tremare i giocatori e i tifosi del Liverpool, che vedono il loro lavoro vanificato.

Ma dopo quasi 10 minuti Firmino pesca Salah in area, che non si lascia sfuggire l’occasione è riporta il Liverpool in vantaggio. Un gol che sa di liberazione e di pericolo scampato.

Il Liverpool si aggiudica così la partita e trova anche il primato solitario del girone, una squadra che ha saputo rispondere da campione.