Champions League: Manchester City – Atalanta 5-1, il calcio 24 ore all’Ethiad.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Dopo il nostro sabato pomeriggio a Charlton, a vedere una partita di Champioship, siamo andati a  Manchester per seguire una delle nostre squadre che ci rappresenta in Champions League: l’Atalanta.

La squadra di Bergamo dopo lo scorso campionato strepitoso, si è qualificata per la fase a gironi della Champions League.

Il suo approccio alla Champions non è stato dei migliori, dato che nelle prime due partite sono arrivate due sconfitte con la Stella Rossa e lo Shaktar.

Ma ciò non ha fermato la grande passione della tifoseria Atalanta,  che è partita per Manchester con circa 3000 sostenitori al suo seguito, che hanno riempito il settore ospiti dello stadio del City, nonostante la maggior parte dei biglietti è stata gestita da una società privata, che ha rincarato i prezzi di prenotazioni aeree e alberghiere, scatenando non poche polemiche tra i tifosi della Dea, che non hanno gradito questa decisione della società.

In più alcuni Bergamaschi avevano anche comprato dei tagliandi in altri settori dello stadio, ma la società del Manchester City li ha annullati, per motivi di sicurezza, al fine di non creare tensioni all’interno dello stadio, evitando di mischiare i tifosi. Ci giunge anche notizia che alcuni tifosi, siano stati respinti ai controlli nonostante erano in possesso di tagliandi regolari di ingresso.

Lo stesso che abbiamo temuto noi per il nostro tagliando, ma grazie alla nostra presenza all’Ethiad lo scorso gennaio e ad agosto a Wembley per la finale di Charity Shield tra Liverpool e City, il nostro biglietto è stato confermato senza nessun problema è abbiamo potuto assistere alla partita.

Prima della partita abbiamo incontrato l’ex difensore della nazionale inglese e del City Lescott, con il quale abbiamo scambiato due chiacchere sulla partita imminente e sul calcio inglese in generale.

La partita e’ stata vinta dal City per 5-1.

Un risultato però che non deve far tradire le apparenze, perché l’Atalanta ha giocato bene e alla pari creando moltissime occasioni, e consolidando il suo dominio iniziale, passando in vantaggio su rigore con Malinosky.

Il City ha avuto una reazione immediata pareggiando a metà primo tempo con Aguero, abile a sfruttare un cross di Sterling e a buttare la palla dentro con un colpo in scivolata.

Il City poi ha trovato il raddoppio nel finale di tempo, grazie a un rigore concesso per fallo su Sterling. Il Kun Aguero si incarica della massima punizione e batte Gollini per il 2-1.

Nel secondo tempo il City dilaga con una tripletta di Sterling, che porta a cinque le marcature per I Citizens.

Una partita che forse togliè le ultime speranze di passare il turno per la Dea, ma nonostante i cinque gol, l’Atalanta ha giocato bene, soffrendo purtroppo la superiorita’ della rosa del City venuta fuori alla distanza.

Ma vogliamo far notare che nonostante i cinque gol subiti, la tifoseria dell’Atalanta non ha smesso di cantare per tutto il tempo, sovrastando i tifosi del City,che si sono solo limitati ad esultare solo ai gol.

Bergamo è una piazza che merita di stare in Champions per anni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.