De Laurentiis: “Con Sarri era diventata solo una questione di soldi. Immagino un futuro vicente”

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

In un’intervista rilasciata ai colleghi de Il Corriere dello Sport, il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato di diversi argomenti: da Ancelotti a Insigne, ma anche di un futuro vincente in Europa e Italia.

Erano diversi anni che avevamo contatti con Carlo. Mi ha colpito molto la sua educazione ma anche il suo equilibrio. Sono fiero di aver individuato una persona del suo livello – afferma De Laurentiis – . Pensavo di aver incontrato, tre anni fa, un allenatore che sarebbe rimasto qui per un lungo periodo. Avrei anche potuto fare in modo che ciò accadesse – continua il patron azzurro – perché (Sarri ndr) aveva altri due anni di contratto.

Alla fine, però, era diventata soltanto una questione di soldi. E’ strano che in questo mondo, attraverso l’ambiente, l’impatto mediatico o certi opinionisti, si debba adeguare un contratto appena scritto. Eravamo passati da 700000 euro a 1.550.000. Ho poi sentito dire: al prossimo accordo voglio arricchirmi. A quel punto mi sono chiesto: e le dichiarazioni sull’amore per la città?

Ancelotti, l’altro giorno, mi ha telefonato da Ischia; dicendomi che qui potrebbe restare anche sei anni. Con Carlo discutiamo amabilmente dei reciproci interessi. Se parlo di calcio non si offende”.

Il discorso, poi, scivola su Insigne: “Non mi ha stupito. E’ un prodotto di Napoli e del Napoli. E’ una città nella quale è difficile, più che altrove, essere profeta in patria. Lorenzo ha dimostrato di essere uomo. Un altro, al suo psoto, avrebbe potuto dire: ma chi me lo fa fare? Per me è uno di famiglia”.

Per il rinnovo di Zielinski bisogna ancora aspettare: “Quella di Piotr  è una partitura ancora tutta da immaginare e scrivere. Il vero calciatore ancora non è stato visto”.

Il futuro del Napoli, De Laurentiis lo vede vincente in Italia ed Europa: “Settembre 2004 è stato il momento magico di questa epoca: aver rilevato il Napoli dal fallimento, averlo portato dove siamo, con l’ammirazione internazionale e un futuro che ci aspetta. Come lo immagino? Vincente in Italia e in Europa”.

Informazioni su Claudio Donato 43 Articoli
Claudio Donato, giornalista-pubblicista