Un derby quello iberico adrenalitico ed emozionante: 3-3 il finale.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Portogallo e Spagna non si tirano in dietro nel derby iberico in Russia. Cristiano Ronaldo show, Diego Costa doppietta da torero.

L’ultima partita del secondo giorno mondiale finisce con un pirotecnico 3-3 tra Portogallo e Spagna. Due scuole calcistiche che hanno dimostrato di che pasta son fatte. Favorite entrambe nel girone B non si fanno male alla prima.

Protagonista assoluto della gara è il solito Cristiano Ronaldo. Tre gol come se niente fosse. Come se di fronte avesse non la Spagna, ma con tutto rispetto, sembrava che stesse giocando contro la Repubblica di San Marino. 

Il match si sblocca subito dopo 4 minuti quando Nacho atterra Ronaldo causando il calcio di rigore. Con la solita freddezza, il portoghese si assume la responsabilita di tirarlo andando in rete. Il gol non destabilizza le Furie rosse che  pareggiano al 24′, anche se gli spagnoli devono aspettare qualche minuto per festeggiare per il presunto fallo di Diego Costa su Pepe.

Al 44’ Ronaldo colpisce ancora. Il portoghese, servito da Guedes, aggiusta il pallone e batte De Gea che manca totalmente la parata. Una clamorosa papera che permette al Portogallo di riportarsi in vantaggio. Il primo tempo si conclude con la squadra di Ronaldo in vantaggio per 2-1.

Al rientro dagli spogliatoi la Spagna stravolge toalmente la partita nel giro di 3 minuti. Prima Diego Costa pareggia, poi arriva il gran gol di Nacho dalla distanza che porta gli spagnoli in vantaggio.

A due minuti dal termine della partita, Piquè travolge Ronaldo da dietro causando una punizione dal limite. Sulla palla il gioiello portoghese Cristiano Ronaldo, l’attesa di qualche secondo per vedere una traiettoria a fin di palo impossibile per il tuffo di De Gea.

Un pareggio trovato allo scadere del termine regolamentare che in fin dei conti accontenta entrambe le selezioni.

TABELLINO:

Portogallo (4-4-2): Rui Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro; Bernardo Silva (69′ Quaresma), William Carvalho, Joao Moutinho, Bruno Fernandes (67′ Joao Mario); Guedes (80′ Andre Silva), Cristiano Ronaldo. All. Santos

Spagna (4-2-3-1): De Gea; Nacho, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets, Koke; Silva (86′ Lucas Vazquez), Isco, Iniesta (70′ Thiago); Diego Costa (77′ Aspas). All. Hierro

4′ rig., 44′  e 88′ Cristiano Ronaldo (P), 24′ e 55′ Diego Costa (S), 58′ Nacho (S)

Informazioni su Gianmarco De Giorgi 1438 Articoli
Fondatore del Magazine sportivo "IL CALCIO 24 ORE"  laureato in scienze motorie all'università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.