Esclusiva il calcio 24 ore: Alberto e Ilario incontrano la leggenda Liam Brady.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

E rieccoci dopo tanto tempo nel mondo dell’Arsenal, con Alberto e Ilario che oggi ci hanno regalato un’altro scorcio del mondo legato alla squadra simbolo del nord di Londra.

Oggi in occasione della partita tra Watford e Arsenal, i nostri inviati hanno deciso di seguirla allo stadio Emirates, all’interno della Royal Oak, la tribuna d’onore, dove per l’occasione era stato organizzato un teleschermo, per permettere ai tifosi dell’Arsenal che non sono andati a  vedere la partita all’Emirates di poter vedere la partita in un luogo suggestivo.

I nostri inviati Alberto e Ilario hanno incontrato lo Speaker dell’Emirates Nigel Mitchell (colui che annuncia le formazioni prima dell’inizio delle partite, nonche’ un personaggio televiso della BBC), che conoscono personalmente; che gli ha annunciato la presenza di un giocatore che e’ cresciuto nelle giovanili dell’Arsenal, e che dopo si affermo’ in prima squadra.

Ma sopratutto, per quanto riguarda il nostro calcio, si tratta del primo straniero che venne a giocare in Italia, quando la federazione decise di aprire le frontiere agli inizi degli anni 80. Si tratta niente poco di meno del leggendario Liam Brady.

Un giocatore molto popolare qui a Highbury a cavallo tra gli anni 70 e 80, autore dell’assist decisivo per il gol che fece vincere una storica finale di FA all’Arsenal contro il Manchester United, e in italia viene ricordato per i trascorsi con la Juventus,l’Inter, la Sampdoria e l’Ascoli.

Liam si e’ intrattenuto con i nostri inviati sui suoi ricordi in Italia, e sul suo legame con la nostra nazione che per lui sara’ sempre come una seconda casa.

Dopo la foto di rito con i nostri inviati, e’ stato presentanto da Nigel per il pre-partita contro il Watford, dove ha parlato del suo trascorso con i Gunners, con un riferimento speciale a quella finale di FA Cup dove fu protagonista con il gol della vittoria facendo l’assist a Sunderland, e al legame con i suoi vecchi compagni di squadra Sunderland, O’Leary e Jennings, con cui formo’ un gruppo vincente.

il giocatore ha anche fatto un pronostico sulla partita, e a fine primo tempo ha commentato la prestazione dei Gunners davanti a una platea di tifosi emozionati.

Foto: Ilario Citton

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.