Gruppo D: tracollo Argentina sotto i colpi croati

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

PAPERA DI CABALLERO, POI I GOL DI MODRIC E RAKITIC FANNO SOGNARE LA CROAZIA

Le prime avvisaglie si erano avute già contro l’Islanda, ma in pochi si sarebbero aspettati una sconfitta così netta dell’Argentina contro un’ottima Croazia che si candida seriamente ad essere una delle pretendenti al titolo.

E? stato un vero dominio quello esercitato dagli uomini di Dalic, centrocampo di grandissimo livello guidato da Modric e Rakiic, Perisic e Rebic ad imperversare sulle fasce, Manduzikic ariete al centro dell’attacco e utile anche nel suo solito lavoro sporco, difesa solidissima. Argentina incapace di fare un solo tiro in porta, impensabile alla viglia del mondiale, con Sampaoli che addirittura si era permesso il lusso di lasciare a casa Icardi.

Per la cronaca la partita è finita 3 a 0. Ad aprire le marcature è stato Rebic che ha intercettato un goffo tentativo del portiere dell’Argentina di rinviare un pallone, poi Modric ha raddoppiato con un meraviglioso tiro da fuori area e Rakiic ha arrotondato il risultato su azione di contropiede.

Messi, il protagonista più atteso ha girovagato per il campo senza mai essere pericolosi, così come Higuain e Dybala entrati nella ripresa.

Croazia qualificata agli ottavi, Argentina che rischia una clamorose eliminazione al primo turno.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.