Gruppo H: la Colombia e i cartellini condannano il Senegal

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Africani a pari merito con il Giappone ma con due ammonizioni di troppo

La nuova regola dei cartellini introdotta al Mondiale fa la prima vittima: il Senegal. Infatti gli africani se pur appaiati in classifica al Giappone e con la stessa differenza reti e gol segnati vengono eliminati perché nel girone hanno subito 6 ammonizioni contro le 4 dei nipponici.

Gli uomini di Cisse devono recitare il mea culpa in quanto nella partita odierna hanno pensato troppo a controllare gli attacchi di una sterile Colombia senza mai affondare degli attacchi seri nell’area avversaria.

Anche la Colombia dal suo canto faceva poco per rendere la partita spettacolare nonostante avesse bisogno assolutamente di vincere per passare il turno. Poi il vantaggio della Polonia sul Giappone sembrava ancor di più far presagire che Senegal e Colombia si potessero accontentare di un pareggio che avrebbe qualificate entrambe.

Ma quasi a sorpresa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il difensore centrale Mina siglava il vantaggio per i sud-americani. Il Senegal a questo punto si riversa tutto in attacco e produce delle occasioni frutto più dell’improvvisazione. Il risultato non cambia. La Colombia vince il girone mentre il Senegal viene beffato dal Giappone e viene eliminato.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.