Dzeko e Milik: top. CR7 flop

Per una volta a gioire sono tutti coloro che nella nostra lega non hanno in rosa Cr7. Infatti il portoghese reduce anche dalle fatiche champions sfodera una prestazione tutt’altro che brillante e racimola solo un misero 5 in pagella. Invece gioiscono chi ha schierato, magari anche in coabitazione Milik e Dzeko autori di una doppietta e veri trascinatori delle loro squadre. Ma ora vediamo nel dettaglio i risultati principali delle competizioni in cui si è giocato.

COPPA CAMPIONI

In questa competizione si sono giocati l’andata degli ottavi di finale. Le partite di ritorno saranno disputate già nel prossimo turno. Ricordiamo che in caso di parità di gol verranno prese in considerazione i seguenti criteri:

  • gol in trasferta
  • sommapunti
  • supplementari e rigori

Riguardo le partite di andata, vi sono stati 2 importanti successi esterni di Dl8 team di Dario Licchetta sul campo di Vai come il vento di Mario Ferrara e di Sporting Civitanova di Paolo sulla nostra redazione il calcio24ore. Pareggio a reti inviolate nei 2 derby che vedeva coinvolte i team dei fantallenatori di Tricase, ci riferiamo alle partite tra  Cp Italia di Andrea Alessio e  Tricase di Massimiliano Nicolardi e Rumboys di Daniele Musio e Tricasefidesnostra di Francesco Nuzzo. Reti inviolate anche tra MiteamQlo di Giorgio Circhetta e Unbroken di Carmine Iannuzzi. Vittorie casalinghe invece per Sporting Tiggiano di Andrea Aretano su F.C. Gnommareddhri di Francesco Chiarello e Dinamo Zagabria di Giuseppe Ianni su Juventibus di Carlo Villano.

MUNDIAL KARIBE CAFFE’

Primi verdetti in questa competizione, infatti essendosi già disputate 5 giornate delle 6 previste nella fase a giorni qualche team è già sicuro della qualificazione agli ottavi di finale, Ci riferiamo in particolare a Psv Endovena di Valerio De Santis e al Tricase Calcio di Massimiliano Nicolardi, quest’ultimo è addirittura certo anche del primo posto nel girone. Nella prossima giornata conosceremo le altre 14 squadre che faranno compagnia a questi 2 team.

CLASSIFICA GENERALE

Pronto riscatto di Dl8 team di Dario Licchetta che dopo qualche giornata in chiaro oscuro ottiene un discreto punteggio ma sufficiente a rimettere ben 15 punti di distanza tra lui e il secondo posto occupato sempre da Rumboys di Daniele Musio. Ma il vincitore di giornata è Ginometto di Sergio Gorgoni che trascinato dalle doppiette di Milik e Dzeko ottiene 85 punti e meritatamente si aggiudica il premio.

L’INTERVISTA AL VINCITORE

Conoscendo di persona Sergio, più che un’intervista abbiamo fatto una lunga chiacchierata toccando tanti temi. Vi riporto in seguito gli argomenti più significativi trattati. Sergio vive a Tricase ma lui è nato e a trascorso tutta la sua giovinezza in altra splendida cittadina del salento, ovvero Maglie. In questa città Sergio ha frequentato tutte le scuole dell’obbligo oltre che il liceo. E’ proprio nei tempi di Liceo sono nate delle splendide amicizie che poi sono continuate anche nei tempi universitari. Tra i suoi amici, uno andò a Milano a studiare e conobbe quasi per caso, nel lontano 1991, un gioco che nacque quasi sperimentalmente ma anche avrebbe di lì a poco cambiato le abitudini di ogni appassionato di calcio. Il gioco in questione era: il. Quando lo propose ai suoi amici, Sergio compreso, tutti furono incuriositi e accettarono l’invito a giocare. Ma mentre oggi attraverso le applicazioni è molto semplice e intuitivo gestire una lega, in quel tempo ci si doveva dotare di molta pazienza, perché veniva fatto tutto manualmente. Carta, penna e giornali e calcolatrice erano gli strumenti che settimanalmente erano necessari per fare la formazione e i relativi calcoli di ogni giornata. Questo gruppo di amici, nonostante siano passati quasi 30 anni ancora gioca al fantacalcio, ma la cosa più sorprendente che nonostante ormai le app sembrano aver preso il sopravvento, loro continuano con lo stesso metodo di 30 anni fa. Questo rende ancora più romantica questa storia. Anche il nome della squadra di Sergio, merita una sottolineatura: Ginometto. Era il nomignolo di un signore grande estimatore del nazionale brasiliana, che sempre questo gruppo di amici conobbe ai tempi del Liceo. Questo signore nonostante adesso non ci sia più, è rimato nel cuore di tutti. Era un grande appassionato di calcio, soprattutto era un amante del bel gioco e dei gesti atletici e tecnici che facevano innamorare tutti aldilà del proprio tifo. Un insegnamento che i giovani di oggi dovrebbero rispolverare. Riguardo alla nostra lega, Sergio nonostante in classifica non sia messo benissimo, continua a giocare con entusiasmo, in quanto apprezza il nostro modo di fare e la nostra serietà. Ma oltre ad essere in piena lotta per la qualificazione nella nuova competizione Mundial Karibe Caffè, ci ha dichiarato un altro obiettivo: superare in classifica generale il suo grande amico Gianmarco fantallenatore di Tutino. Chiaramente questa sfida, vuole solo dimostrare che il per Sergio è anche un modo simpatico per ravvivare e consolidare le amicizie. Sergio siamo pianamente d’accordo con te!