ILFANTA24ORE: ANALISI 5 GIORNATA

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Calci di rigore! Gioia e dolori

Quando negli anni 80/90 il calcio si ascoltava alla radiolina, vi era un momento che faceva sussultare tutti. Infatti le radiocronaca in diretta veniva interrotta  quando qualche squadra segnava e se si trattava della propria la gioia poteva esplodere. Ma vi era anche un’altra circostanza in cui vi era un’interruzione: quando l’arbitro assegnava un calcio di rigore. La frase tipica era: riprenderemo la linea quando sarà tutto pronto per il tiro dagli 11 metri. Bene quei secondi sembravano interminabili, sia se si trattava di un rigore a favore della propria squadra, sia se era contro. In questi tempi oltre alle attese e i timori soliti si aggiunge un altro fattore che rende il tutto ancora più avvincente: il fantacalcio. Infatti se il giocatore che si presenta dagli 11 metri è un titolare della propria squadra, il sentimento che prevale nel fantallenatore è sicuramente di speranza, infatti in caso di gol, oltre al +3 anche il voto in pagella aumenterebbe, ma se per malaugurata sorte dovesse fallire, ecco che si consumerebbe un dramma: -3 e voto basso in pagella. Capite bene allora come si sentono i diversi nostri amici che avevano in squadra Sansone del Bologna o Inglese del Parma. Mentre chi ha avuto il coraggio (neanche tanto) di puntare su Mancosu del Lecce si è visto ripagare con una splendida doppietta dagli 11 metri.

E’ il caso del team Acdenti di Domenico Lanzone di Aversa (Caserta) che ha puntato forte sul centrocampista del Lecce autore già di 4 gol ma anche su Consigli che ha parato il rigore ad Inglese. Insomma i 91,5 realizzati dal nostro amico Domenico sono stati sicuramente condizionati favorevolmente dai tiri dagli 11 metri.

In classifica generale balzo del team Crj di Pasquale Barreca di Reggio Calabria, anche lui con Mancosu in campo, realizza il secondo punteggio di giornata e si porta in testa alla classifica.

 

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.