Inter: Joao Mario tiene sotto scacco l’Inter.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

La rosa dell’Inter è un pò corta e la questione qualche problema in fase di costruzione estiva lo comporta.

Luciano Spalletti è preoccupato dal fatto che la rosa dell’Inter è ancora corta per affrontare tre competizioni. A questi livelli una squadra ha bisogno necessariamente del supporto di 25 giocatori in rosa che però siano tutti funzionali alla causa.

Il problema dell’Inter in questa fase dell’anno è la fase di costruzione, problema riscontrato anche nella passata stagione e risolto a metà con l’avvento di Rafinha dal Barcellona. Rafinha non c’è più. Quindi? Certo in rosa Spalletti ha un certo Radja Naingoolan ma non è funzionale al problema dei nerazzurri.

Spalletti necessita di qualcuno che sappia dare il via alla manovra. Un profilo che in questi giorni è nella mente della dirigenza nerazzurra fa riferimento al messicano Hector Herrera tesserato attualmente con il Porto. Scadenza tra 11 mesi ma i portoghesi non fanno sconti vogliono 40 milioni di euro.

L’operazione in un certo senso potrebbe risultare semplice solo se Joao Mario accettasse qualche offerta pervenuta dall’estero, per poi incassare da lui e buttarsi sul messicano. Niente da fare il portoghese ha rifiutato anche l’ultima offerta del Wolverhampton facendo sfumare così una trattativa con il Porto.

Sullo sfondo i dirigenti nerazzurri tengono vive altre due ipotesi, Arturo Vidal (messo in vendita da Bayern di Monaco) e Nicolò Barella.

Arturo Vidal al Bayern Monaco
Informazioni su Gianmarco De Giorgi 1434 Articoli
Fondatore del Magazine sportivo "IL CALCIO 24 ORE"  laureato in scienze motorie all'università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.