Inter: la Champions e il turno in più rispetto alla Juventus.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Per Luciano Spalletti si prevede una stagione all’insegna della passione nerazzura, una stagione in cui l’obiettivo principale è quello di lottare su tutti i fronti in maniera audace e senza timori reverenziali nei confronti della Junventus in Italia e degli altri top club in Europa.

Le premesse per un anno da protagonista l’Inter, dalla presidenza cinese, le ha tutte. Un mercato fino adesso esaltante per i nerazzurri di Milano con acquisti del calibro di De Vrji, Asamoah, Lautaro Martinez, Naingoolan e tanti ancora in progetto nella speranza che possano concludersi positivamente.

L’Inter manca dall’Europa che conta da un bel po’, l’ultima apparizione in Champions fu il 13 Marzo 2012 Inter-Olympique Marsiglia che, molti tifosi interisti non vorrebbero nemmeno sentirne parlare. Un match in cui l’Inter per passare ai quarti di finale doveva assolutamente vincere, l’andata al Velòdrome i francesi si imposero per 1-0. Finì con un pareggio 2-2 che eliminò l’Inter di Claudio Ranieri a cui gli subentrò poche settimane dopo Stramaccioni.

Quella fu l’ultima partita in Champions dei nerazzurri, l’ultima partita in Europa con la maglia dell’Inter del principe Diego Milito, l’ultima di molti giocatori protagonisti del triplete del 2010.

Insomma un’Inter che dopo il magnifico e grandioso tris di vittorie: scudetto, coppa Italia e Champions League 2010 è caduta in depressione tra cambi societari, cambi di allenatori, acquisti e vendite sbagliate di calciatori. Parlando e scrivendo simpaticamente è caduto in depressione anche il tifoso nerazzurro, che però ha avuto sempre la capacità di rialzarsi e prendere per mano la pazza Inter accompagnandola anche nelle Domeniche più tristi, con oltre 70 mila tifosi al Meazza.

Dettaglio questo non da trascurare. Il tifoso nerazzurro nasce fedele ai suoi colori, nasce fedele per la sua squadra e continuerà nel bene e nel male a starle vicino.

Il tifoso nerazzurro è anche quello che pensa e dice:

Quest’anno dobbiamo fare un turno in più di Champions rispetto ai bianconeri.

Questi pensieri tramutatesi in frasi, fanno benissimo capire le aspettative che il popolo interista ha nei confronti della squadra e soprattutto in Luciano Spalletti capace di portare l’Inter dopo anni in Europa. Fare un turno in più in coppa rispetto alla Juventus è come dire:

Dobbiamo vincere lo scudetto.

sappiamo tutti con certezza che è difficile viaggiare in Champions come viaggia la Juve. Nelle ultime 4 edizioni è arrivata due volte in finale e comunque sempre nelle prime otto d’Europa. Uno score questo che il tifoso interista sa benissimo, ma caparbio nel suo carattere con sangue blu dimentica dicendo:

Non mi interessa dobbiamo fare un turno in più rispetto alla Juve, mamma mia se succede!!!

Insomma Luciano, l’Inter deve fare un turno in più rispetto alla corazzata bianconera.

Informazioni su Gianmarco De Giorgi 1428 Articoli
Fondatore del Magazine sportivo "IL CALCIO 24 ORE"  laureato in scienze motorie all'università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.