“It’s coming home” , la storia di un coro che smentisce la presunzione del tifoso inglese.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Per chi vive a Londra o nel Regno Unito avrà sicuro sentito anche accidentalmente qualcuno cantare un motivetto che ripete costantemente, “it’s coming home, it’s coming home, football is coming home”. La maggior parte dei tifosi europei, pensano che sia un coro sbruffone che cantano i tifosi inglesi certi di poter vincere la coppa del mondo.

Tutto ciò però ha delle ragioni che risalgono al 1996; in quell’ anno l’Inghilterra torno’ a organizzare una manifestazione calcistica internazionale dopo il mondiale del 1966, che vinsero contro la Germania in una polemica finale, dove Hurst realizzo un gol che per decenni fu oggetto di moviole (il suo tiro dopo aver toccato la traversa, toccò la linea, ma non si capi se la palla la aveva superata tutta.

Nel 1996 due cantanti (David Badel e Annie Skinner) e un gruppo pop (The Lightning Seeds) crearono una canzone chiamata “Three Lions” dedicata proprio all’Europeo di calcio, che allora fu ospitato proprio in Inghilterra. Di quell’Inghilterra faceva parte l’attuale allenatore Gareth Southgate, che allora militava nell’Aston Villa, e che sbaglio il rigore decisivo nella semifinale contro la Germania, che poi batte in finale la Repubblica Ceca.

Un Revival riproposto nella speranza che la coppa del mondo torni nel paese che ha inventato il calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.