La nuova, possibile Inter di Spalletti

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Prevedere come sarà la nuova Inter di Spalletti non è facile in un mercato dinamico come questo che verrà.

Possiamo solo ipotizzare su quali basi verrà costruita la nuova Inter di Luciano Spalleti, che dovrà competere dopo svariati anni di assenza anche in Champion League.

Sarà necessaria una rosa adatta a competere in campionato con 38 gare da disputare, in Champions Legue con 6 partite da svolgere nella fase a girone senza contare quelle se verrà superato il primo turno e la coppa Italia. Un totale di 45 partite pure più da disputare in una sola stagione.

Condizione questa che presuppone il fatto di essere attrezzata in tutti i ruoli con il doppio giocatore, situazione che permetterebbe di eseguire quel tournover tanto amato da Luciano Spalletti.

Portieri:

L’icona Handanovic non dovrebbe nemmeno quest’anno andare via da Milano. Si parla ogni estate di un suo possibile addio, questione solo di titoli da giornale. Certamente una possibile offerta a partire da 25 milioni di euro metterebbe in crisi la società nerazzurra, che a quel punto potrebbe far a meno del portierone sloveno.

Difesa:

 

Il modulo “spallettiano” prevede una difesa a quattro, con terzini bravi nella fase di spinta che ovviamente hanno nel loro DNA anche la vena di saper difendere come prevede una difesa a quattro con marcatura a zona. Riguardo ai due centarli rimarrano a Milano, con Skriniar che ha rinnovato fino al 2023 e Miranda che dovrà vedersela con De Vrij, l’olandese preso a parametro zero dalla Lazio e che molto probabilmente sarà il titolare insieme a Skriniar. Diversa è la situazione sulle fasce. Cancelo non verrà confermato, difficile il suo riscatto. Troppo alta la richiesta del Valencia che per meno di 50 milioni di euro non lascerà partire il terzino portoghese. Conferma invece per D’Ambrosio. In sostituzione a Cancelo la dirigenza nerazzurra, sempre a parametro zero come De Vrij, ha messo sotto contratto Asamoah che nelle condizioni attuali della rosa nerazzurra prenderà il posto di Cancelo.

Centrocampo:

Il centrocampo è la sezione della squadra che sarà maggiormente puntellata. Per adesso le uniche certezze sono:  Kondogbia che probabilmente rimarrà al Valencia con un suo possibile riscatto proprio dalla società spagnola. Nemmeno Joao Mario dovrebbe rimanere in casa Inter, eloquente la sua dichiarazione ai giornali portoghesi che, la serie A non fa per lui. Per Perisic e Candreva discorso contrario. Verranno ceduti solo ed esclusivamente per una questione di bilancio, ed ottenere entro il 30 giugno le plusvalenze necessarie che permetterebbero alla società di sistemare i conti. Servono 30 milioni di euro di plusvalenze. Crediamo però che Perisic e Candreva rimarranno al loro posto anche per quest’anno come anche Gagliardini e Brozovic. L’incertezza di un prestito si chiama Karamoah. Dal punto di vista delle entrate il nome che in questi giorni tuona su tutti i giornali sportivi è quello di Naingoolan. L’interesse dell’Inter è ufficiale ma anche la rinuncia del belga da parte della Roma si conosce da tempo. La Roma chiede 40 milioni, L’inter ne offre 25. La stretta di mano potrebbe arrivare a 30 milioni con una contropartita tecnica che piace a Di Francesco, Vecino. La voglia di Spalletti di avere Naingoolan alla Pinetina porterebbe in automatico alla rinucia di riscattare dal Barcellona Rafinha.

Attacco:

L’attacco interista in questi ultimi anni non è stato mai tanto folto, a prevalere su tutti è stato sempre l’argentino Icardi nonchè capitano della squadra. Tutti gli allenatori che si sono succeduti in questi ultimi tre anni sulla panchina nerazzurra hanno puntanto su di lui. Lo ha fatto e lo farà ancora Luciano Spalletti. Il suo 4-2-3-1 prevede l’esistenza di una punta come l’argentino, ma prevede anche che sia supportato da esterni d’attacco che oltre a fornire assist siano anche bravi in fase realizzativa. Una situazione questa che nella stagione appena passata ha riscontrato dei problemi. Candreva record negativo con zero gol all’attivo e Perisic con prestazioni altalenanti. Ciò ha fatto si che Ausilio acquistasse dal Racing, Martinez per 20 milioni di euro. Inoltre farà un tentativo di acquistare Malcom dal Bordeaux, esterno di attacco brasiliano. Eder dovrebbe rimanere. Pinamonti potrebbe essere oggetto di scambio o plusvalenza.

IPOTESI FORMAZIONE 2018/19

4-2-3-1

Handanovic

4  D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Asamoah

2  Gagliardini, Naingoolan

3  Malcom, Martinez, Perisic

1  Icardi

Informazioni su Gianmarco De Giorgi 1428 Articoli
Fondatore del Magazine sportivo "IL CALCIO 24 ORE"  laureato in scienze motorie all'università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.