LUCI A SAN SIRO NON NE ACCENDERANNO PIU’

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Simbolo dello sport per eccellenza in Italia e non solo, la “vita” di San Siro sembra essere giunta al termine. La storia e i momenti indimenticabili legati ad esso non sembrano poter contrastare quelle che sono le esigenze del mondo del calcio moderno.

Il titolo, tratto dalla celebre canzone di Roberto Vecchioni, Luci a San Siro, riassume perfettamente quanto si sta profilando all’orizzonte: Milan e Inter, infatti, sembrano aver deciso di costruire un nuovo stadio tutto loro, che, eventualmente, dovrebbe sorgere proprio nella zona immediatamente limitrofa a quella in cui si trova il Meazza. Questa decisione è figlia della scarsa convenienza riscontrata nell’eventuale ristrutturazione della Scala del calcio, considerata troppo costosa e, soprattutto, inutile, visto che il comune si ostina a non voler concedere, a lungo termine, lo stadio alle due società.

Da un punto di vista puramente sentimentale, è chiaro che per qualsiasi tifoso, che sia milanista, interista o un semplice appassionato di calcio, l’abbattimento di San Siro rappresenterebbe un colpo al cuore duro da sopportare: infatti, molti ricordi e altrettanti momenti sono legati indissolubilmente al nome di San Siro; dai derby milanesi alle imprese storiche, in campo nazionale e internazionale, compiute in questo stadio da Milan e Inter, passando per le due finali di Champions League che si sono disputate al suo interno e anche per la cerimonia d’apertura di Italia ’90. San Siro è un vero e proprio simbolo del calcio italiano, quasi come se fosse un luogo sacro, a cui molte persone associano un momento da ricordare della propria vita, e sembra quasi impensabile che, nel giro di pochi anni, potrebbe non esserci più.

L’aspetto emotivo, tuttavia, deve anche fare i conti con la realtà dei fatti, imposta da quelli che sono i canoni del calcio moderno: infatti, per due società volonterose di rilanciarsi a livello mondiale, uno stadio nuovo, all’avanguardia, e soprattutto di proprietà, è di vitale importanza; basti pensare ai risultati ottenuti dalla Juventus grazie alla costruzione dell’Allianz Stadium, divenendo il punto di riferimento per tutte le squadre italiane. Con un nuovo stadio di proprietà, le due società potrebbero beneficiare di un aumento esponenziale dei ricavi, potendo, in questo modo, usufruire di maggior capitale da investire per aumentare il tasso tecnico di entrambe le squadre.

Indubbiamente San Siro sarà sempre uno dei simboli principali del nostro calcio; tuttavia, questo sistema ha ormai raggiunto livelli inimmaginabili fino a qualche anno fa, e per rimanere al passo con i tempi, bisogna anche fare delle scelte talvolta dolorose. E per questo motivo, è giusto che le luci di San Siro si spengano, per non riaccendersi più.

 

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.