Marotta meglio di Paratici?

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Il visionario Marotta

Giuseppe Marotta, detto Beppe è attualmente amministratore delegato dell’Inter e consigliere della Lega Nazionale Professionisti Serie A. Arrivato a questo traguardo dopo una lunga gavetta partita nel lontano 1976; a 19 anni era responsabile del settore giovanile del Varese. La sua carriera si è contraddistinta da colpi che hanno portato benefici alle sue squadre. Poche le delusioni riguardo ad acquisti sbagliati. Il suo primo vero colpo, della sua carriera professionale, è stato portare un giovanissimo Rampulla a Varese. Nel 1986 entra a far parte dei quadri societari del Monza, dove rimane per tre anni: qui nell’estate 1989 tratta la cessione di Pierluigi Casiraghi, prodotto del vivaio brianzolo, alla Juventus. Successivamente, nella prima metà degli anni 1990 diviene direttore generale dapprima al Como e quindi al Ravenna: in Romagna, in particolare, strappa al Torino la comproprietà di un giovane prospetto, Christian Vieri. La storia recente degli ultimi 20 anni la ricordiamo tutti. Sampdoria, Juventus e Inter. Dobbiamo ancora attendere per parlare del suo operato a Milano, anche se da queste prime battute di lavoro, tutti lo stanno apprezzando. A Genova sponda Samp ha conquistato la serie A con il suo amico Novellino ed un quarto posto con la coppia Cassano-Pazzini; con la Juventus record su record. 

Detto ciò il profilo dirigenziale di Giuseppe Marotta è da top player. A questo punto noi della redazione ilcalcio24ore.it ci chiediamo è meglio Marotta oppure Paratici? La Juventus ha fatto bene a mollare un top nel quadro dirigenziale a beneficio di Paratici? 

Informazioni su Gianmarco De Giorgi 1428 Articoli
Fondatore del Magazine sportivo "IL CALCIO 24 ORE"  laureato in scienze motorie all'università Carlo Bò di Urbino. Appassionato di giornalismo sportivo, numeri e statistiche calcistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.