Messina – Bari, una partita fuori categoria.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Nel pomeriggio di ieri allo stadio San Filippo di Messina, si e’ giocata una partita valevole per la prima giornata del campionato di serie D. La partita giocata ieri vedeva di fronte due nobili decadute: il Messina e il Bari.

Messina e Bari quest’anno si ritrovano in uno deo gironi del campionato dilettantistico per giocarsi la promozione in Lega Pro.

Il Messina dopo gli anni gloriosi della Serie A, dalla stagione 2009 vivacchia tra la serie D e la Lega Pro; dopo che la famiglia Franza decise di non iscrivere la squadra al campionato di Serie B, e’ ripartita dalla serie D, e ha sempre avuto stagioni molto travagliate, eccetto quando il Presidente era Pietro Lo Monaco (attuale dirigente del Catania), che lo ha riportato in Lega Pro.

Ma dopo il disimpegno del dirigente savoiardo, il Messina e’ passato prima nella mani dell’Armatore Stracuzzi e dopo nelle mani di Proto, con il quale falli’ nell’estate del 2017 e riparti’ dalla serie D.

Oggi presidente della squadra e’ un ambizioso imprenditore della provincia di Messina, chiamato Pietro Sciotto titolare di centinaia di autosaloni nella provincia.

Il Bari invece dopo aver perso i playoff per andare in serie A, in estate non e’ riuscito a iscriversi al campionato di Serie B, dichiarando fallimento.

La societa’ e’ stata iscritta nel campionato di serie D, e il suo propietario e il patron del Napoli Aurelio De Laurentis, che ha deciso di investire nel Bari e farne una societa’ satellite della squadra partenopea.

Questa sfida fino a pochi anni fa si giocava in categorie piu’ consone al valore di entrambe le piazze, che hanno un passato importante in Serie A, e nell’ultima sfida avvenuta nel 2008 entrambe si giocavano un posto in serie A.

Ieri era presente allo stadio un’importante corniche di pubblico, sopratutto il lato messinese non ha smesso per un minuto di incitare la propria squadra, segno che questa tifoseria meriterebbe categorie piu’ ambiziose del massimo campionato dilettantistico.

La partita ha visto vincere il Bari per 3-0, grazie alle reti di Floriano, Simeri e un rigore di Pozzebon (ex di turno, che ha anche esultato con un gesto poco civile che ha fatto molto arrabbiare il pubblico messinese).

Il nostro augurio e’ che entrambe le squadre possano al piu’ presto lasciare questo campionato e confrontarsi per obbiettivi piu’ ambiziosi.