Dopo la conferenza stampa tenuta un paio di settimane fa dal sindaco Cateno De Luca, cominciano a muoversi i primi passi nella ricostruzione del calcio messinese.

A Messina sta nascendo una nuova realta’ grazie a un imprenditore Lombardo di origini messinesi, che si chiama Rocco Arena, e che e’ un imprenditore titolare della Consorzio Toro, società che si occupa di servizi di pulizia e di sicurezza, e di gestione  di centri sportivi. Un dato che gioca a suo favore, sopratutto ora che il sindaco di Messina a momenti fara’ uscire il bando sulla gestione dei principali stadi cittadini, il San Filippo e il Celeste.

L’imprenditore lombardo aveva tentato di rilevare l’ACR Messina (di cui vide la semifinale di Coppa Italia contro il Giulianova), ma le sue offerte alla famiglia Sciotto sono state respinte al mittente. E vista la difficolta’ di arrivare all’ ACR ha deciso di puntare sull’altra realta’ cittadina, il Citta’ di Messina.

La societa’ messinese che si e’ salvata ai Playout di serie D, ma che ha conquistato diversi successi a livello giovanile, ha deciso di rinforzarsi a livello economico coinvolgendo l’imprenditore lombardo nel suo percorso di crescita. L’attuale propieta’ presieduta dall’imprenditore Maurizio Lo Re, restera’ nella societa’ e si occupera’ della gestione del vivaio, e che si avvalera’ della collaborazione di Carmine Coppola (ex giocatore dell FC Messina di Franza, e gestore di una scuola calcio cittadina che ha regalato diversi giovani alle primavere di squadre di A e B).

L’ufficialita’ verra’ data nei prossimi giorni tramite una conferenza stampa, ma le prime indiscrezioni dicono che sarebbe gia’ stato scelto il direttore sportivo, che potrebbe essere l’ex attaccante del Torino Marco Ferrante (che ha buoni contatti con la societa’ granata, di cui il presidente Arena e’ un grande tifoso) e dell’allenatore che dovrebbe essere Costantino (ex allenatore della Vigor Lamezia).

Inoltre il Citta di Messina cambiera’ denominazione prendendo il titolo dell’ ex FC Messina di Franza, che ricevera’ a titolo gratuito, vista la vecchia amicizia che lega l’imprenditore lombardo con l’ex presidente del Messina.