Mondiali 2018: poche occasioni ma tante emozioni, la Svezia vince 1-0 con la Corea del Sud

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni
Pronostico Svezia-Romania Qualificazione Europei 2020 Sabato 23 Marzo

Il rigore dell’ex Genoa Andreas Granqvist è decisivo ai fini del match: il Var, ancora una volta, è fondamentale, che permette alla Svezia di vincere contro la Corea del Sud, giungendo al primo posto insieme al Messico, vittorioso contro la Germania per 1-0 grazie al gol di Lozano. 
L’arbitro salvadoregno Joel Aguilar, alla prima partita arbitrata in Russia dopo quella di 4 anni fa in Brasile, ha arbitrato in maniera intelligente, ammonendo subito dopo 10′ in seguito a 8 falli nei primi minuti nel match: il 3 volte arbitro della finale della Gold Cup è stato bravo ed umile nel rivalutare la sua scelta riguardo il fallo di Kim su Claesson, aggiustando la decisione tramite l’aiuto del Var. Una vittoria con merito da parte degli scandinavi, che tornano a vincere all’esordio, grazie al penalty, a 60 anni dall’ultima volta: già, il fatidico 1958 quando l’Italia venne estromessa dall’Irlanda del Nord, che si è ripetuto quest’anno proprio contro gli svedesi, che ospitarono proprio quell’edizione, giungendo in finale contro il Brasile di Pelé, che mantenne la promessa al padre 8 anni dopo il Maracanazo contro l’Uruguay.

LA CRONACA
La voglia di far bene si manifesta prevalentemente negli asiatici che provano a fare e condurre il gioco, ma nei primi 10′ ci sono tanti spezzoni per via dei tanti falli dei nordici, che hanno la prima palla gol con Berg, sventata miracolosamente dal portiere Hyun-Woo Cho. I gialli conducono il match grazie alle occasioni della giovane punta, con le discese degli esterni come Lusting per Claesson. Nella ripresa i coreani ci provano di testa con Ja-Cheol Koo, ma la Svezia è ancora minacciosa con Toivonen, ma il migliore dei bianchi, il portiere Cho, è miracoloso, ma non può nulla sul rigore di Granqvist, che giganteggia anche in difesa, al 7° centro svedese dopo il contatto Kim-Claesson. Al 91’ Hwang la mette fuori di testa, tutto solo, da ottima posizione. Lamentele al 93′ per un fallo, che non c’è di Thelin sul rinvio di Granqvist.

 

Informazioni su Mattia Esposito 120 Articoli
Giornalista sognatore che ama lo sport, dal tennis al calcio, passando per i motori: scrivere per la Storia

Commenta per primo

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.