La nostra domenica inglese, oltre il posticipo di Premier League, ci ha regalato anche un posticipo di Premiership che ha visto protagonisti due squadre storiche del Regno Unito: l’Aston Villa e il Leeds.

L’Aston Villa era alla ricerca di punti per scalare la classifica, con il dichiarato obbiettivo di agganciare i Playoff, dopo l’inizio di campionato un po in sordina, che la ha vista lontana dalle posizioni di vertice, dopo il campionato dello scorso anno dove sfioro’ la promozione in Premier League, persa in finale a Wembley contro il Fulham.

Il Leeds invece nutre ambizioni di vincere il campionato, e infatti si e’ affidato al tecnico giramondo vincente Marcelo Bielsa, per tentare la scalata alla Premier League. Infatti i Peacocks sono in testa alla classifica, e il ritorno in Premier League si va sempre piu’ avvicinando.

La partita di oggi ci ha riservato emozioni non molto adatte ai deboli di cuore. L’Aston Villa ha chiuso il primo tempo in vantaggio per 2-0, grazie alle reti di Abraham e Hourihane.

Ma il protagonista assoluto del secondo tempo e’ stato il Leeds, che sara’ stato ben caricato da Bielsa negli spogliatoi, ed e’ rientrato in campo con un piglio diverso. Dopo pochi minuti infatti il nuovo entrato Clarke, ha accorciato le distanze e ha rimesso la partita in gioco. Neanche son passati cinque minuti di gioco che il Leeds trova il pareggio grazie a un bel gol di Jansson.

Ma quando sembrava che la partita dovesse terminare in pareggio, ecco che all’ultimo respiro Roofe trova il gol della vittoria; un gol che gela il Villa Park e fa esplodere i tifosi del Leeds accorsi a Birmingham per sostenere la squadra in questa domenica inglese pre-natalizia.

Una vittoria che regala al Leeds il primato assoluto, con la terza classificata che dista solo sei punti. La banda di Bielsa viaggia a vele spiegate verso la promozione diretta.