L’anticipo della seconda giornata di Premier League si gioca all’Emirates Stadium, dove l’Arsenal incontra il Burnley. Entrambe sono reduci da due vittorie alla prima giornata e vogliono entrambe confermarsi.

E’ un Arsenal completamente rinnovato quest’anno che nella partita di oggi presenta i nuovi volti in campo e panchina, Ceballos, David Luiz dal primo minuto con Pepe in panchina, e due giovani del vivaio nell’undici titolare come Nelson e Willock.

L’Arsenal parte piggiando il piede sull’acceleratore con il Burnley che contiene le offensive dei Gunners sopratutto grazie al loro portiere Pope, autore di pregevoli parate che hanno tenuto a galla il risultato fino alla fine.

I Gunners trovano il vantaggio al 13′ grazie a un gol di Lacazette, che da vero rapace d’area riesce a segnare nonostante la pressione di tre difensori su di lui, riesce a incunearsi e a tirare con la palla che passa sotto le gambe di Pope.

L’Arsenal va vicino al raddoppio in due occasioni, con due tiri di Nelson e Guendozi, ma in entrambi i casi il portiere Pope si fa trovare pronto e respinge le conclusioni dei due giovani giocatori.

Il Burnley trova il pareggio alla fine del primo tempo in maniera molto casuale, con un rimbalzo in area che termina sui piedi di Barnes che dall’interno dell’area trova il buco giusto per il gol dell’ 1-1.

Subito dopo l’Arsenal trova il gol del 2-1 con il giovane Nelson, ma l’arbitro annulla inspiegabilmente per un sospetto fuorigioco.

Arsenal che nel secondo tempo si butta in avanti alla ricerca del gol della vittoria, sfiorandolo in due occasioni con Aubameyang e Ceballos, che trovano sulla loro strada un Pope insuperabile che sventa la minaccia in entrambi i tiri.

Gol che l’Arsenal trova al 64′ con Aubameyang, che da fuori area lascia partire un tiro angolato che non lascia scampo a Pope.

Nel finale l’Arsenal sfiora il terzo con Torreira e Pepe, ma entrambe le conclusioni trovano l’opposizione di Pope, che tiene a galla il risultato con un paio di interventi da campione.

Tre punti importanti per l’Arsenal che vince la sua prima partita all’Emirates e si trova a punteggio pieno in classifica.