L’Arsenal batte il Burnley in casa per 3-1.

Dopo la sconfitta domenicale con il Southampton e in Carabao Cup contro il Tottenham, l’Arsenal oggi era chiamato a vincere per tenere alto il contatto con la zona Champions.

All’Emirates oggi si presenta il Burnley terzultimo con un disperato bisogno di vincere per allontanarsi dalla zona retrocessione.

E’ una partita che si preannunciava come una battaglia, e una battaglia e’ stata con Arsenal e Burnley affrontarsi senza esclusioni di colpi, e con un piglio agonistico che ha dato filo da torcere all’arbitro Friend, che ha dovuto fare un lavoro straordinario per un match che poco aveva a che fare con il cognome che porta.

La partita e’ finita con il risultato di 3-1 per l’Arsenal, grazie alla doppietta di Aubameyang (bravo ad approfittare di un assist di Kolasinac nel primo tempo, e del suo compagno di reparto Lacazette nel secondo tempo e a mettere dentro la palla imparabilmente; per il giocatore togolese i gol sono ora 13, ed e’ in testa alla classifica dei marcatori.), al gol di Barnes che la riapre dopo aver aprofittato di una mischia in area, e di Iwobi che ha chiuso ogni speranza di rimonta del Burnley, approfittando di un rimpallo della difesa dopo un tiro di Ozil (il fantasista tedesco oggi e’ sembrato pimpante e in buona forma, deciso a far ricredere i suoi detrattori) e infilandolo in porta con una conclusione potente che non ha lasciato scampo all’ex portiere della nazionale Joe Hart.

Una vittoria che regala ai Gunners il momentaneo quarto posto, in attesa del Chelsea che affrontera’ il Leicester in casa. Emery ha dato a questa squadra un impronta di carattere, infatti sotto la sua guida la squadra appare piu’ grintosa.