Oggi una stagione appassionante di Premier League volge al termine,  e ci regala il verdetto che tutti stavamo aspettando. Infatti la giornata di oggi ha sancito la squadra che ha vinto il campionato: il Manchester City.

I Citizens sono sempre stati in bilico fino all’ultima giornata, lottando fino all’ultimo secondo contro il Liverpool di Klopp. Una squadra che ha saputo mantenere i nervi saldi, nonostante la pressione costante dei Reds.

La partita decisiva si giocava oggi allo stadio Amex dove il City ha fatto visita ai locali del Brighton, una squadra che si è salvata la scorsa giornata,  ma che vuole congedarsi dal suo pubblico festeggiando la salvezza con un risultato prestigioso e per far capire agli appasionati di Premier, che non intende fare da spartiti partner e vuole far sudare la vittoria al City.

Le intenzioni dei Seagulls sono mantenute, perché sono proprio loro a passare in vantaggio, quando al 27′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Murray svetta di testa e incorna la palla all’incrocio dei pali.

Ma non passa nemmeno un minuto che il Manchester City pareggia, Silva lancia con un preciso passaggio Aguero, che raccoglie la palla in area e infila il portiere con un preciso rasoterra.

Passano dieci minuti è il City si porta in vantaggio grazie a un gol di Laporte, che di testa insacca un angolo di Mahrez. E un gol che profuma di vittoria del campionato. Infatti i Citizens dopo aver trovato il gol del vantaggio, giocano più liberi e sentendo ormai la strada in discesa, cercano il gol per chiudere la partita e il campionato.

Gol che arriva nella ripresa grazie a Mahrez, che da fuori area lascia partire un tiro potente che si infila all’incrocio, e non lascia scampo al portiere dei Seagulls. E’ il gol che avvicina il City al titolo, che viene suggellato anche con il quarto gol di Gundogan che segna con un bellissimo tiro a giro.

È il gol che chiude la partita, e che permette ai tifosi del City di poter cominciare a festeggiare il titolo di campioni di Inghilterra. Un titolo che ha un sapore speciale, perché è un titolo che è stato combattuto fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata.

Guardiola ha compiuto un altro capolavoro, che lo erige a tecnico più vincente del momento.