Premier League: Chelsea – Manchester United 2-2, Rudiger, doppio Martial e la rete nel finale di Barkley che scatena un putiferio.

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Termina in parita’ il big-match della 9′ giornata di Premier League.

Dopo la pausa dovuta alle gare internazionali, torna in campo la Premier League. L’anticipo della nona giornata che ha visto protagoniste il Chelsea di Sarri e il Manchester United di Mourinho e’ stato un match pieno di colpi di scena e di ribaltamenti di fronte.

Il Chelsea di Sarri e’ passato in vantaggio nel primo tempo grazie a un gol di Rudiger, il centrale tedesco infila la testa su un preciso calcio d’angolo battuto da William, e porta in vantaggio i Blues.

E’ nel secondo tempo che la partita ci regala le piu’ intense emozioni. Infatti Il Manchester United pareggia e ribalta la partita, grazie a una doppietta di Martial che fa pregustare a Mourihno una prestigiosa vittoria fuori casa, nello stadio dove fu protagonista assoluto quando ha allenato il Chelsea in due diversi mandati. Ma quando la vittoria sembrava ormai certa, ecco che accade l’inaspettato. Il Chelsea si lancia avanti nell’ultima azione d’attacco, da un cross sulla sinistra trova David Luiz pronto che colpisce a botta sicura di testa, ma il suo pallone si stampa sul palo, sul rimbalzo si avventa Rudiger che calcia a botta sicura ma trova un De Gea che respinge miracolosamente, ma non finisce qui perche’ sulla respinta si avventa Barkley che con un tiro potente segna e regala un pareggio insperato al Chelsea e fa esplodere Stanford Bridge.

Il pareggio non solo fa esplodere lo stadio ma scatena un parapiglia nelle panchine delle due squadre, per la eccessiva esultanza dell’assistente di Sarri Marco Ianni, che scatena la rabbia di Mourihno. Ma gli animi vengono subito sedati dagli stewards e le successive scuse di Ianni a Mourihno, riportano la tranquillita’ in una partita che e’ tata intensa sotto tutti i punti di vista.