La 28′ giornata di Premier League ci regala un sentito derby londinese tra Chelsea e Tottenham. Entrambe le squadre vengono da un periodo difficile con il Chelsea reduce da una sconfitta con polemiche nella finale di Carabao Cup, con il caso Kepa, e il Tottenham che ha perso contro il Burnley fuori casa, perdendo ogni speranza di agganciare il duo di testa composto da Liverpool e Manchester City.

Una derby molto intenso nel primo tempo in cui Chelsea e Tottenham hanno avuto due occasioni per segnare con Higuain e Winks, ma in entrambi i casi i legni delle porte, hanno lasciato strozzato l’urlo in gola dei tifosi presenti a Stanford Bridge.

Nel secondo tempo al 55′ il Chelsea passa in vantaggio grazie a un gol di Pedro che dopo un’azione personale ubriacante che ha tagliato in due la difesa del Tottenham, lascia partire un tiro a giro che si infila nell’angolino basso a destra. I “Blues” raddoppiano all’ 84′ grazie a un autorete di Trippier che manda inavvertitamente il pallone nella sua porta.

Una vittoria che fa respirare il Chelsea e sopratutto Sarri, che da un bel po’ viene messo in discusssione, per i suoi risultati non proprio esaltanti. Per il Tottenham si tratta della seconda sconfitta consecutiva, che lancia un grosso campanello d’allarme in attesa del derby di sabato che gli Spurs giocheranno contro l’Arsenal, che li segue a 4 punti di distanza in classifica in piena zona Champions.