Con un comunicato apparso sul sito ufficiale dell’Arsenal, la squadra di Londra ha comunicato che il centrocampista Mkitarian non fara’ parte della squadra che giochera’ la finale di Europa League contro il Chelsea.

Tutto questo non per motivi fisici o di infortunio, ma per motivi politici. Il centrocampista dell’Arsenal e’ nato in Armenia, e da qualche anno il suo paese e’ in conflitto con l’Azerbagian, per il controllo di una zona di confine. Una situazione controversa che da un po’ di anni ha infuocato le relazioni diplomatiche tra i due paesi, che sono in guerra per il possesso di questa zona.

I Gunners hanno cercato in tutti i modi di poter garantire al suo atleta la partecipazione alla finale, ma dopo aver parlato con la sua famiglia e aver sondato il terreno in Azerbagian, visto il rischio per la sicurezza dell’atleta, e’ stato deciso di comune accordo con il giocatore di non partecipare alla finale.

Una decisione presa con rammarico dai dirigenti dell’Arsenal, che hanno scritto una lettera alla Uefa, in cui si dichiarano indignati per la situazione che si e’ venuta a creare, decidendo di giocare la finale in una citta’ dove ci sono situazioni di guerra in corso.