Oggi a Liverpool e’ una giornata speciale, non solo perche’ gioca il Liverpool, ma perche’ oggi e’ l’anniversario della tragedia di Hillsborough, quando durante una semifinale di FA Cup nel 1989 a Sheffield tra Liverpool e Nottingham Forrest, quando per una scelta scellerata della polizia che per far entrare piu tifosi del Liverpool allo stadio decise di aprire un altro ingresso, dove si accalcarono i tifosi restati fuori, causando una resa ingovernabile e le persone che resosi conto della calca cercavano di scavalcare le ringhiere che dividono il campo dalle tribune, rimasero schiacchiati nelle ringhiere e 96 di loro morirono per soffocamento, mentre piu’ di duecento riportarono ferite gravi.

Una tragedia che non ebbe la giustizia che meritasse in quanto chi si occupo dell’inchiesta fece un lavoro superficiale, senza tener conto dell’immane tragedia umana, cosi che non furono riconosciuti i veri colpevoli.

Dopo 30 anni oggi il Liverpool si ritrova a sfidare il Chelsea, in una sfida delicata che puo’ far valere punti pesanti per il titolo. Una sfida vinta dai Reds per due a zero grazie alle reti nel secondo tempo di Mane’, abile a sfruttare con un colpo di testa un cross di Henderson, e di Salah che con un tiro potente e imparabile da fuori area non lascia scampo a Kepa. Il Chelsea poi ha avuto due occasioni per riaprire la partita con Hazard, ma prima il palo e dopo Allison negano al fantasista belga la gioia del gol.

Una vittoria che viene dedicata dalla squadra ai suoi tifosi morti a Sheffield e che vale il primato in classifica. Da segnalare anche la bellissima coreografia (che potete vedere nella foto di copertina) che i tifosi hanno dedicato ai morti di Hillsborough, per tenere sempre viva la memoria di questa tragedia.