Il posticipo del sabato mette in campo il Tottenham e la neo-promossa Aston Villa.

Nel nuovo White Hart Lane gli Spurs affrontano i Villans che rivedono la Premier League dopo 2 anni di Championship, e vogliono rimanerci, infatti la societa’ ha investito piu’ di cento milioni al fine di fare una squadra competitiva per la Premier. Gli Spurs invece vogliono confermarsi dopo la buona stagione dello scorso anno terminata con la finale di Champions.

I ragazzi di Pochettino hanno battuto con un po di fatica i Villans con il risultato di 3-1.

Infatti e’ un Aston Villa pimpante a trovare il gol del vantaggio con McGinn, che viene lanciato da Mings con un passaggio che taglia in due la difesa, e il giocatore dei Villans si trova a tu per tu con Lloris che fulmina con un preciso diagonale.

L’Aston Villa tiene bene il campo, e gli Spurs faticano molto a creare azioni pericolose e spesso si devono affidare alle giocate di Eriksen e Kane.

Il pareggio degli Spurs arriva al 73′ quando dopo una respinta del portiere Heaton, Lucas raccoglie palla e la passa all’accorente Ndombele che da fuori area pesca il Jolly e con un tiro a giro trova il gol dell’ 1-1.

Un gol che sblocca gli Spurs che attacano con piu’ intensita’ anche se in maniera un po’ disordinata.

All’86’ dopo che un tentativo da fuori area di Lamela sbatte su due difensori, il rimpallo finisce sui piedi di Kane che segna con un tiro dall’interno dell’area, per il vantaggio. Un gol molto fortunoso quello del centravanti della nazionale inglese.

Kane dopo tre minuti trova anche il gol della sicurezza, con un tiro da fuori area dopo aver raccolto un assist di Sissoko.

Un Tottenham che grazie alla fortuna conquista la sua prima vittoria in campionato, con l’Aston Villa che ha giocato davvero bene e alla pari con i piu’ quotati avversari, ma che purtroppo non e’ stata assistita dalla dea bendata.