Dopo le emozioni che ci hanno regalato i campionati nazionali, e’ il tempo di scendere in campo per la Champions League.

A Nord di Londra nel suo nuovo stadio, il Tottenham affronta il Bayern Monaco.

I ragazzi di Pochettino dopo aver ritrovato la vittoria in campionato, vogliono confermarsi anche in Champions League; mentre il Bayern vuole assestarsi al primo posto del girone di Champions.

Ma allo stadio londinese, va di scena una vero e proprio uragano tedesco, con il Bayern che travolge il Tottenham con un perentorio 7-2.

Un gol di Son aveva illuso i londinesi, quando al 12′ aveva portato in vantaggio i suoi. Un gol che e’ stata la sveglia per il Bayern che da quel momento a cominciato a scatenarsi come una furia, contro la malcapitata difesa del Tottenham. Infatti tre minuti dopo e’ Kimmich a trovare il pareggio, con un potente tiro da fuori area che non lascia scampo a Lloris, che nulla puo’ fare sul potente tiro del giovane difensore tedesco.

E nel finale di tempo Tolisso con un lancio pesca Lewadowsky, che di prima lascia partire da fuori area un tiro che si infila all’incrocio dei pali. Un gol che porta i tedeschi in vantaggio.

Nel secondo tempo Il Bayern entra in campo piu’ spietato di prima e nel giro di due minuti trova due gol, entrambi con il giovane attacante Gnabry (ex Arsenal, che oggi ha vissuto un suo derby personale), che al 53′ parte con un’azione personale e una volta arrivato in area, lascia partire un potente rasoterra che termina nell’angolino sinistro della porta; e al 55′ raccoglie un assist di Pavard in area e si gira per una potente conclusione, che finisce in rete dopo aver colpito il palo.

Il Tottenham al 61′ riapre la partita, grazie a un rigore generoso concesso per fallo di Coman su Kane. Lo stesso centravanti si incarica della battuta, spiazza Neuer e trova il gol del 4-2.

Ma e’ solo un fuoco di paglia perche’ il Bayern da li alla fine della partita realizza altri tre gol, grazie ai suoi attaccanti Lewandosky e Gnabry, che completa la sua partita con un poker di reti.

Il risultato finale e’ 7-2, con il Bayern che espugna Londra e va in testa solitario in classifica.

Una sconfitta pesante che apre una crisi di risultati per il Tottenham, che dopo la finale dello scorso anno, ha cominciato male la stagione agonistica.