Il posticipo della 24′ giornata ha messo in campo i Wolwes contro il Liverpool.

Espiritu Santo sogna di fare l’ennesimo sgambetto a una grande, sperando di poter anche battere l’imbattibilita’ dei Reds che dura da quasi 40 partite.

È una partita che non si presenta facile per Klopp, che affronta una squadra davvero agguerrita.

Ma nonostante le premesse il Liverpool si porta in vantaggio, grazie a un colpo di testa di Henderson all’interno dell’area, che aveva raccolto un cross di Alexander-Arnold.

Un gol che sveglia i Wolwes che cominciano a mettere in apprensione la difesa del Liverpool, con un occasione di Doherty, che sfiora il pareggio mandando la palla fuori di poco, dall’interno dell’area.

È un primo tempo, dove i Wolwes mettono in difficoltà la difesa del Liverpool, che riesce a salvarsi a fatica.

Un lavoro arduo da parte dei Wolwes, che trovano il pareggio ad inizio tempo, con un gol di Jimenez, che di testa incorna una punizione di Traore, trovando un meritato pareggio.

Un pareggio che aumenta la carica del Molineux, che sente il profumo di un altra impresa. E infatti i giocatori raddoppiano e triplicato le forze, per poter portarla a termine.

Infatti i Wolwes hanno due occasioni pericolose con Traore e Jimenez, che solo un Allison con due interventi da campione riesce a sventare.

Sembrava potesse finire in pareggio, ma a cinque minuti dalla fine, Firmino pesca il Jolly su assist di Henderson e trova il gol della vittoria.

Un Liverpool cinico, che neanche un grintoso e ma domo Wolwes riesce a superare.

 

Potrebbero interessarti