Oggi e’ scesa in campo l’Italia nella quarta giornata valevole per le qualificazioni agli europei del 2020. Avversario degli azzurri la Bosnia di Prosinecki.

Le battute iniziali vedono una Bosnia piu’ in palla trascinata dal suo numero 8, Visca, autore di pregevoli giocate che mettono in apprensione la difesa italiana. Infatti la prima palla gol capita nei piedi di Besic che calcia a botta sicura, ma trova la deviazione di Chiellini che salva la porta di Sirigu.

La Bosnia passa in vantaggio al 32′ con Dzeko, che appoggia in rete un tiro cross di Visca, vera spina nel fianco della difesa italiana.

L’Italia trova il pareggio all’inizio del secondo tempo grazie a Insigne, che raccoglie al volo un angolo di Bernardeschi, e lascia partire un tiro imprendibile che non lascia nessuno scampo al portiere Bosniaco Sehic.

La Bosnia va vicino al vantaggio in due occasioni, con Seric e Visca, ma il tiro del primo finisce fuori di un soffio, e la conclusione del secondo chiama i riflessi di Sirigu’ che devia in calcio d’angolo.

Anche l’Italia sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Insigne, ma un attento Sehic respinge senza affanni la conclusione del fantasista napoletano.

All’ 86′ l’Italia trova il vantaggio, grazia a Verratti che raccoglie un pallone fuori area, e con un tiro a giro batte Sehic e segna il 2-1.

E’ il gol che vale la vittoria in una partita, che e’ stata in salita fin dalle prima battute. Una prova di maturita’ da parte degli uomini di Mancini che stanno tornando competivi.