Alle 18 ora italiana gli azzurri hanno affrontato l’Armenia, in una gara valevole per le qualificazioni agli europei del prossimo giugno.

Italia che ha vinto 3-1, ma il risultato ottenuto non deve far pensare che sia stata una partita facile per gli azzurri.

Infatti l’Armenia ha tenuto testa ai piu’ quotati avversari, rendendosi pericolosa in piu’ di un occasione. Prova di cio’ ‘ il fatto che siano andati in vantaggio per primi, grazie a Karapetian che raccoglie un assist di Barseghyan e dal limite dell’area mette la palla nell’angolino sinistro della porta difesa da Donnaruma.

Italia che pareggia al 28′ grazie a Belotti, che appoggia nella porta vuota un preciso cross di Emerson Palmieri. Lo stesso Belotti subito dopo, avrebbe la palla per il vantaggio, ma da buona posizione spara alta sopra la traversa.

Un Italia alla completa ricerca del gol, con l’Armenia che si difende bene e non disdegna qualche azione di contropiede. Pericolosi gli armeni nel secondo tempo, quando Ghazaryan si invola sulla fascia tagliando la difesa italiana, e passa al centro per Mkitarian, ma il suo tentativo viene deviato da un difensore italiano.

L’Italia dopo una lunga pressione alla difesa armena, finalmente trova il gol al 77’ con Pellegrini, che di testa manda un cross di Bonucci all’incrocio dei pali.

E’ un gol che libera gli azzurri, che giocano in scioltezza e tre minuti dopo trovano addirittura il gol del 3-1, grazie a Belotti che dopo aver controllato il pallone di spalle, si gira e calcia in porta e trova un gol fortuito, che vale la vittoria.

Un Italia che vince la sua quinta partita consecutiva, e a seconda dei risultati delle prossime partite del girone, potrebbe gia’ ottenere la qualificazione vincendo nelle partite di ottobre.