Il posticipo della seconda giornata di Serie A, mette già in campo uno dei big-match del campionato: Juventus – Napoli.

Una partita che nella storia del campionato ha sempre fatto storia a se. E oggi non ha praticamente smentito dal di vista del gioco, dello spettacolo e delle emozioni.

In un Allianz Stadium gremito in ogni ordine di posto,  è andata in scena una partita, che è valsa il prezzo del biglietto.

Partita che è stata vinta dalla Juventus per 4-3, ma è stata in bilico fino all’ultimo secondo.

È la Juventus a passare in vantaggio, grazie a Danilo, che si rende protagonista sia dell’inizio, che della fine dell’azione del gol. Tutto il Napoli si era portato avanti in azione d’angolo, lasciando un po scoperta la difesa. Cosiche’ un tiro di Ruiz viene respinto da Bonucci, con Danilo che da avvio all’azione di contropiede passando la palla a Douglas Costa, che si fa tutta la fascia, e ridà la palla a Danilo, che aveva accompagnato l’azione, che appoggia nella porta del Napoli, per il gol del vantaggio. Per Danilo che era appena entrato al posto di De Sciglio, trova il gol dopo 26 secondi dopo il debutto.

Juventus che raddoppia subito dopo con Higuain, che con una finta di corpo mette a sedere Koulibaly, e mette alle spalle di Meret con un tiro che termina sotto la traversa.

Il Napoli è completamente tramortito, e la Juventus va vicino al gol altre due volte con Khedira, che prima tira addosso a Meret, e nella seconda colpisce la traversa.

Nel secondo tempo il Napoli si fa vedere un paio di volte con Mertens, ma in entrambi i casi trova l’opposizione di Szczesny.

La Juventus poi trova il gol del 3-0 con Ronaldo, abile a raccogliere un cross di Douglas Costa, e con freddezza batte Meret.

Sembra tutto finito ma in un quarto d’ora accade l’incredibile.

Il Napoli prima trova il gol del 3-1, grazie a un colpo di testa di Manolas, su cross di Mario Rui. Ma non c’è manco il tempo di allaciarsi le scarpe, che Lozano trova il 3-2 deviando in rete un cross di Zielinsky.

La Juventus cala un pò fisicamente e di intensità, ed infatti ciò porta al gol del pareggio del Napoli, con Di Lorenzo che anticipa la difesa della Juventus, deviando in porta di testa una punizione di Callejon. Grande soddisfazione per il giocatore ex Empoli, che fino a tre anni fa giocava in Lega Pro.

E quando la partita sembrava indirizzata sul 3-3, ecco che accade l’incredibile, quando mancano pochi secondi alla fine, ecco che arriva il gol che decide la partita per la Juventus. Pjanic batte una punizione in area, e trova una maldestra deviazione di Koulibaly, che manda accidentalmente la palla nella sua porta, causando il vantaggio della Juventus.

Un autorete che regala un insperata vittoria alla Juventus, che era calata dopo il terzo gol. Il Napoli dimostra di avere carattere, ma deve assolutamente rivedere la fase difensiva.

Il campionato di Serie A quest’anno si annuncia più spettacolare del solito.