Serie B 2018/19: i risultati della 3a giornata

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

La terza giornata di Serie B ha inizio: il Cittadella si conferma in vetta, inseguono Verona e Palermo. Male il Venezia.

L’ANTICIPO: PIROTECNICO MATCH TRA LEONI E STREGHE
VENERDI’ 14 SETTEMBRE 2018
ORE 21
VENEZIA 2-3 BENEVENTO

Al Penzo, pirotecnico 3-2 per le Streghe, che, espugnando la Laguna Veneta, si rimettono in gioco per la Serie A, con 4 punti, uno in più dei padroni di casa. La prima vittoria è firmata dalla serata memorabile della doppietta di Filippo Bandinelli, vero e proprio uomo copertina, che aveva permesso il doppio vantaggio, salvo poi essere rimontato, dopo che nei primi 45′ i migliore erano stati gli uomini di Stefano Vecchi. La reazione però, c’è stata, con Geijo, ma subito Tello riporta i suoi in vantaggio, prima della sciocchezza di Maggio su Di Mariano, con Citro bravo a trasformare. L’ultima chance per pareggiare capita sui piedi di Geijo che però non graffia e regala il pallone al portiere avversario.

SCORPACCIATA DI MATCH: CITTADELLA A PUNTEGGIO PIENO. BENE ASCOLI E CREMONESE
SABATO 15 SETTEMBRE 2018
ORE 15
CITTADELLA 2-0 COSENZA

Che partenza dei granata! Il Cittadella è a punteggio pieno come ogni anno, magari questo sarà quello buono? L’inizio gara è a rilento, ma, complice i calabresi mai pericolosi, ecco l’episodio che cambia il match: Corsi atterra Branca e Iori sblocca la partita dagli undici metri. Gli ospiti non riescono a reagire ed il Cittadella chiude la gara all’82’, sempre su rigore, sempre grazie a Iori.

ASCOLI 1-0 LECCE

Pochi lampi nei primi 45 minuti. Il Lecce sfiora il vantaggio con Falco e Mancosu, ma trema di fronte alla traversa colpita da Ninkovic. È un segnale premonitore: nella ripresa, i padroni di casa trovano il guizzo di Ardemagni al 70’: i bianconeri vogliono vivere sogni tranquilli, i pugliesi già arrancano.

BRESCIA 1-1 PESCARA

Ritmi lenti nella parte iniziale della sfida di Brescia. Nella prima frazione, è il Pescara ad esprimersi meglio. Verso la mezz’ora, Cocco avrebbe il pallone buono per portare avanti gli abruzzesi, ma si fa ipnotizzare dal dischetto da Alfonso. Nella ripresa, prevale l’equilibrio. Vanno avanti i ragazzi di Suazo, grazie alla bella rete di Morosini all’82’. Gli ospiti riescono a strappare il pari con il gol di Monachello, proprio al 90’. In classifica, però, il distacco dalla capolista Cittadella sale a 4 punti.

ORE 18
CREMONESE 2-0 SPEZIA

La Cremonese ha battuto per 2-0 lo Spezia nel posticipo della 3/a giornata del campionato di Serie A. Tutte nel primo tempo le reti dei grigiorossi: sblocca il risultato Terranova su rigore al 16′, il raddoppio firmato da Brighenti al 21′ su assist di Perrulli. Con la prima vittoria stagionale, dopo due pareggi, la Cremonese aggancia il Pescara al secondo posto in classifica con 5 punti a -4 dal Cittadella capolista. Secondo ko in tre partite per lo Spezia, fermo a quota 3 punti.

MATCH SUNDAY: VERONA E SALERNITANA SHOW;
DOMENICA 16 SETTEMBRE 2018

ORE 15
HELLAS VERONA 4-1 CARPI

Meravigliosa prestazione da parte degli uomini di Fabio Grosso, che continuano a vincere: tripletta di Giampaolo Pazzini e firma finali di Laribi. Il gol biancorosso di Poli serve solo ad arricchire il tabellino dei marcatori. I gialloblu, dopo tre giornate, ora sitrovano due punti sotto al Cittadella primo in classifica.

SALERNITANA 3-0 PADOVA

È festa grande all’Arechi, con il calcio spettacolo della troupe di Colantuono: tris granata con la firma di Di Tacchio, Casasola e Anderson. La formazione campana si issa così a 5 punti in classifica.

ORE 21
FOGGIA 1-2 PALERMO

Il posticipo della terza giornata di Serie B vede in campo allo Zaccheria di Foggia i padroni di casa dei rossoneri contro il Palermo. Rossoneri avanti con una punizione dai 30 metri di Oliver Kragl, poi il Palermo la ribalta a inizio ripresa con Salvi e Trajkovski.

IL POSTICIPO: CROTONE CORSARO
LUNEDI’ 17 SETTEMBRE 2018

ORE 21
LIVORNO 0-1 CROTONE

Il Livorno spreca, il Crotone lo punisce. I calabresi espugnano il Picchi per 1-0 nel posticipo della terza giornata di serie B. Cinque chiare occasioni non bastano ai labronici per portare a casa un risultato positivo. Decide il centravanti nigeriano Simy.

RIPOSA: PERUGIA

Informazioni su Mattia Esposito 120 Articoli
Giornalista sognatore che ama lo sport, dal tennis al calcio, passando per i motori: scrivere per la Storia