UN GIGANTE A FROSINONE

aams-vietato-ai-minori-di-18-anni

Davide o Golia,a Frosinone proiettori puntati su Ronaldo

 

 

Dopo la vittoria in 10 al Mestalla per ben 50 minuti di gioco,la corazzata Juventus si presenta a Frosinone super carica.

Inutile nascondere gli obiettivi dei bianconeri,come ben sappiamo la squadra lotta su tutti i fronti considerando che l’obiettivo principale rimane la Champions.Davide contro Golia questa è la sfida metaforica,la grande Juventus che affronta il piccolo Frosinone considerata una squadra che lotta per non retrocedere in Serie B.

Allegri sottolinea che bisogna giocare con la testa,mai abbassare la guardia per le piccole squadre,chi gioca con la Juve ci mette l’anima,il cuore,tutti vogliono vincere e fare bella figura con la squadra del pentapallone d’oro.

FORMAZIONI

Qui Frosinone

 

l-allenatore-moreno-longo
MORENO LONGO,42 ANNI

Per la squadra di Moreno Longo non ci sarà una rivoluzione per quanto riguarda la formazione,confermato il 3-5-2,centrocampo molto fisico, con Chibsah ed Hallfredsson ai lati di Maiello, che si posizionerà in cabina di regia; sugli esterni, invece, spazio a Molinaro e Zampano. In difesa Brighenti in vantaggio su Goldaniga per affiancare a Salamon e Capuano. In attacco, infine, Campbell , favorito a Ciano e Perica

 

Qui Juve

Oltre CR7 l’argentino Dybala è l’unica certezza nelle scelte di Allegri che insieme a Bernardeschi formeranno il trio in attacco,riposerà il guerriero croato,Mandzukic .Al posto del francese a centrocampo giocherà Bentancur, con Pjanic ed Emre Can (al posto dell’infortunato Khedira) a completare il reparto. In difesa, infine, Rugani e Benatia dovrebbero partire dal 1’ al centro, mentre Cuadrado, Cancelo ed Alex Sandro sono in lotta per le due maglie sugli esterni, un turnover che consentirebbe a tutti i giocatori della rosa di giocare considerando il turno infrasettimanale di mercoledi.

 

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Brighenti, Salamon, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello, Halffredsson, Molinaro; Campbell, Perica. A disposizione: Bardi, Iacobucci, Ariaudo, Beghetto, Krajnc, Goldaniga, Cassata, Crisetig, Soddimo, Ghiglione, Ciano, Pinamonti, Ciofani. Allenatore: Moreno Longo.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Rugani, Benatia, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Bentancur; Bernardeschi, Ronaldo, Dybala. A disposizione: Perin, Pinsoglio, Cancelo, Bonucci, Chiellini, Matuidi, Mandzukic, Kean. Allenatore: Massimiliano Allegri