Nel terzo giorno del mondiale femminile scende in campo l’Italia che affronta l’ Australia.

Le ragazze di Bertolini affrontano una delle squadre candidate alla vittoria finale, in una gara prestigiosa dove le atlete azzurre vogliono impressionare il pubblico francese.

E’ un Italia che scende in campo determinata e gioca alla pari contro le piu’ quotate atlete australiane, e infatti passano subito in vantaggio con Bonasea che brucia la difesa australiana e con un tiro preciso all’angolo porta in vantaggio le azzurre. Ma l’entusiasmo viene subito raffredato, perche’ l’arbitro dopo aver consultato il Var annulla il gol per fuorigioco.

Australia che passa in vantaggio al 22′ con un rigore di Kerr. Il portiere dell’Italia Giuliani aveva respinto la conclusione dell’attacante australiana, ma la respinta e’ ritornata sui piedi di Kerr che appoggia la palla dentro.

L’Italia non demorde e va vicino al pareggio con Cristiana Girelli che calcia al volo a botta sicura, ma trova l’opposizione di Williams che respinge e manda in calcio d’angolo.

All’inizio del secondo tempo l’Italia trova il pareggio grazie a Bonasea, che ruba palla alla difesa australiana, si incunea in area e realizza il gol dell’1-1.

Le azzurre sono le padrone assolute del campo e riescono a trovare il vantaggio con Giugliano, ma il gol viene annulato per fuorigioco.

Ma quando la partita sembrava volgere verso il pari, ecco che l’Italia all’ultimo minuto trova il gol della vittoria. Sugli sviluppi di un corner e’ di nuovo Bonasea a svettare piu’ in alto di tutte e di testa batte Williams.

E’ il gol che decide la partita e che regala all’Italia la vittoria. Le ragazze di Bertolini se troveranno continuita’ potrebbero essere una gradita sorpresa di questo mondiale francese.